STRADA MARCAUDO: FALSA ILLUSIONE ?


Torniamo ad occuparci della strada di località Marmaro Basso, conosciuta da molti come contrada Marcaudo. Dopo l’illusione dell’inizio dei lavori da parte del Comune, con tanto di comunicato stampa, tutto ad oggi è fermo. Ad evidenziare la questione è il consigliere comunale della lista “Insieme per cambiare” Carmelo Galipò che ha presentato una interrogazione al primo cittadino, Enzo Sindoni, proprio per conoscere lo stato attuale dei lavori e per spingere l’Amministrazione a regalare, per Natale, il rifacimento e la messa in sicurezza della strada ai cittadini della popolosa frazione. Peraltro, sempre il consigliere Galipò, evidenzia come già nel 2007 aveva, con un atto ispettivo, segnalato il disagio. Di seguito l’interrogazione integrale.

Il sottoscritto Carmelo Galipò capogruppo del gruppo consiliare “Insieme per Cambiare”, premesso che: con atto ispettivo del 11/04/2007, il sottoscritto segnalava al Sig. Sindaco, il cedimento del muro di sostegno a ridosso di una strada comunale in località scafa e ne chiedeva di conoscere i tempi di rispistino a salvaguardia della pubblica incolumità; con ordinanza n 214 del 2/12/2011 con all’oggetto “INTERVENTO DI URGENZA A SALVAGUARDIA DELLA PUBBLICA INCOLUMITA’ CON LA REALIZZAZIONE DI UN MURO DI SOSTEGNO PER IL RIPRISTINO E MESSA IN SICUREZZA DELLA SEDE STRADALE IN LOCALITA’ MARMARO BASSO (la stessa sede stradale segnalata dal sottoscritto nell’atto ispettivo del 2007), il Sindaco dispone che i lavori di ripristino della sede viaria abbiano inizio a partire dalla data della notifica e completati entro sessanta giorni da tale giorno; preso atto positivamente che finalmente si è ritenuto di dover intervenire per il ripristino di quei luoghi quotidianamente fruiti da nostri cittadini e non solo, che percorrendo quell’arteria mettono a repentaglio la propria incolumità; tenuto conto del breve lasso di tempo intercorso tra: a) la relazione tecnico descrittiva con cui l’UTC descrive gli interventi da dover effettuare subito per evitare problemi alla circolazione e pericoli alla pubblica incolumità, b) l l’indagine effettuata presso ditte in possesso dei requisiti necessari a potere  effettuare con immediatezza l’intervento di che trattasi e c) l’individuazione della Ditta disposta d eseguire i lavori in tempi celeri e applicando un ribasso sull’importo a b.a. del 21,50 %; (tutto l’iter è stato eseguito efficientemente dagli uffici tra l’1 dicembre ’11 ed il 2 dicembre ’11 data dell’ordinanza; visto che da un sopralluogo effettuato oggi, come riporta il contributo visivo allegato, a 12 giorni dall’ordinanza di cui sopra non sono ancora iniziati i lavori di ripristino del tratto di strada già menzionato; premesso quanto sopra, interroga il Sindaco per sapere,

se non ritiene opportuno invitare la Ditta in questione ad utilizzare la stessa solerzia, efficienza ed efficacia degli uffici comunali nel compiere quanto ordinatogli con atto del 2/12/11 al fine del ripristino e messa in sicurezza della sede stradale in localita Marmaro Basso; quale il motivo di detto ritardo nell’inizio dei lavori; se conviene che sarebbe un ottimo regalo di Natale per i cittadini delle contrade Marmaro – Scafa e per quanti transitano quotidianamente in quella strada, se i  lavori avessero inizio prima delle festività; Si richiede risposta scritta.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close