scelta-carmelo

Appalti all’aeroporto di Palermo, gli indagati sono 14: coinvolto Scelta

PALERMO – L’inchiesta si allarga. Gli indagati erano 4, ora sono 14. Ci sono appalti di ogni tipo. Per lavori sulle piste, per i parcheggi a pagamento, una sorta di miniera d’oro. Ci sono le consulenze. La Gesap sempre più nel mirino della Procura di Palermo: associazione per delinquere semplice, turbativa d’asta e corruzione i reati ipotizzati. La corruzione viene contestata a Carmelo Scelta, il direttore generale dell’azienda che gestisce i servizi aeroportuali a Punta Raisi: Scelta, che è il signor «omissis», nell’ordinanza di arresti domiciliari per Roberto Helg, preso in flagranza di reato dai carabinieri, lunedì della settimana scorsa, con una carpetta contenente 30 mila euro in contanti, lasciata sul tavolo, e con un assegno da 70 mila in tasca.

«Omissis», cioè il dg Scelta, aveva avuto contatti con Santi Palazzolo, il pasticciere che Helg ha ammesso di avere sottoposto a un’estorsione. La vicenda della settimana scorsa, che avrebbe già portato ad aprire un nuovo fascicolo su Scelta, è sganciata dal vecchio filone di inchiesta, che ipotizzava l’associazione per delinquere finalizzata al compimento di abusi d’ufficio e che ora si è estesa a reati più gravi.

www.gds.it

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close