Carmelo-Scelta

Scelta verso la sospensione dalla Gesap

PALERMO. Sospensioni delle funzioni di direttore generale a Carmelo Scelta e rotazione delle funzioni aziendali per il personale. Sono queste le indicazioni emerse ieri sera dalla riunione con i soci pubblici convocata dall’amministratore delegato della società di gestione dell’aeroporto di Palermo Dario Colombo e dal presidente Fabio Giambrone in seguito ai fatti di cronaca che riguardano l’ormai ex vicepresidente della Gesap Roberto Helg.

All’incontro con i vertici della Gesap erano presenti il commissario della Provincia regionale di Palermo, Manlio Munafò, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, il presidente facente funzioni della Camera di commercio, Alessandro Albanese e il sindaco di Cinisi, Giangiacomo Palazzolo.

Colombo e Giambrone hanno relazionato in merito alla vicenda Helg e sul processo di moralizzazione e trasparenza finora portato avanti nello scalo palermitano. Alla fine della lunga riunione, i presenti al tavolo hanno preso atto e convenuto che, proseguendo nel positivo impegno di trasparenza ed efficienza, la società adotterà una serie di provvedimenti sul personale, che saranno sottoposti al Consiglio di amministrazione fissato in coda all’assemblea dei soci del prossimo 12 marzo. Due in particolare riguardano la sospensione delle funzioni di direttore generale a Carmelo Scelta, che passerebbero all’amministratore delegato, e la rotazione delle funzioni aziendali per il personale.

Sul caso del titolare del negozio “Buona Sicilia”, emerso nelle ultime ore sugli organi di stampa, Colombo e Giambrone hanno inviato una nota a Carmelo Scelta per avere una relazione dettagliata che riguarda le passate gestioni degli spazi commerciali.

Sul fronte delle indagini, dopo l’arresto di Roberto Helg, la Procura di Palermo sta cercando di capire se si fosse in presenza di un sistema corruttivo. Un’indagine che si intreccia con un’altra inchiesta condotta dai pm palermitani su strani ritardi nell’esecuzione dei lavori appaltati all’aeroporto dal vecchio cda. Quel fascicolo avrebbe già quattro indagati, tra loro proprio Carmelo Scelta, che viene fuori anche nella vicenda Palazzolo.

E’ Scelta a cui il pasticcere si rivolge per sapere la sorte del suo contratto ed è sempre Scelta che gli consiglia di andare da Helg. Una coincidenza? Non avrebbero delle perplessità gli attuali vertici della Gesap che hanno avviato accertamenti interni.

www.gds.it

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close