opposizione

TORNANO I DEBITI FUORI BILANCIO ?


Torna l’argomento dei debiti fuori bilancio nel panorama politico di Capo d’Orlando. A tirarlo nuovamente in ballo i consiglieri di minoranza eletti nelle liste di appoggio alla candidatura a Sindaco di Salvatore Librizzi. La richiesta è semplice. Ad oggi, sono stati effettuati dal Comune acquisti relativi a beni, servizi e forniture anche senza che sia stata presentata la relativa fattura e/o sia stato eseguito il pagamento di quanto dovuto ai privati ? Secondo Sanfilippo, Trusso, Micale e Gemmellaro ” l’acquisizione di beni, servizi e forniture in violazione degli obblighi di cui ai commi 1, 2 e 3 dell’art. 191 è debito fuori bilancio se manca l’attestazione che gli stessi rientrino nei limiti degli accertati e dimostrati utilità ed arricchimento per l’ente, nell’ambito dell’espletamento di pubbliche funzioni e servizi di competenza”. Di seguito l’interrogazione dei consiglieri eletti nelle liste “Librizzi Sindaco” e “Democratici per Capo d’Orlando”:

Oggetto: interrogazione su acquisizione di beni e servizi.
I sottoscritti Gaetano Sanfilippo Scimonella, Giuseppe Trusso Sfrazzetto, Salvatore Alessio Micale e Gaetano Gemmellaro, Consiglieri comunali dei Gruppi “Librizzi Sindaco” e “Democratici per Capo d’Orlando”, premesso:
– che il Comune – com’è risaputo – può effettuare spese solamente se sussiste  l’impegno contabile registrato sul competente intervento o capitolo del bilancio di previsione e l’attestazione della copertura finanziaria (art. 191 D. L.vo n. 267/2000);
– che l’acquisizione di beni, servizi e forniture in violazione degli obblighi di cui ai commi 1, 2 e 3 dell’art. 191 citato è debito fuori bilancio se manca l’attestazione che gli stessi rientrino “nei limiti degli accertati e dimostrati utilità ed arricchimento per l’ente, nell’ambito dell’espletamento di pubbliche funzioni e servizi di competenza”, quanto sopra premesso e ritenuto,
interrogano per sapere:
– se, ad oggi, sono stati acquisiti beni, servizi e forniture di qualsiasi tipo in favore del Comune anche senza che sia stata presentata la relativa fattura e/o sia stato eseguito il pagamento di quanto dovuto ai privati;
– in caso affermativo, chiedono di conoscere l’elenco dettagliato, aggiornato al 30 novembre 2011, dei soggetti che, anche a prescindere dalla presentazione della fattura, alla data odierna, vantano un credito liquido ed esigibile, di qualsiasi
natura, nei confronti del Comune per prestazioni di servizi già effettuati e/o acquisizione di beni e forniture già eseguite. Chiedono la risposta scritta e l’inserimento all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale.

Gaetano Sanfilippo Scimonella, Salvatore Alessio Micale, Giuseppe Trusso Sfrazzetto, Gaetano Gemmellaro

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close