pasticceria_palazzolo_esterno

La pasticceria Palazzolo si esprime sull’arresto di Helg

Cinisi – Il vice-presidente della GESAP e presidente della camera di commercio, Roberto Helg, è stato arrestato in flagrante per estorsione aggravata ai danni di Santi Palazzolo, titolare della nota pasticceria di Cinisi. Nel comunicato di seguito riportato, l’unica dichiarazione rilasciata dall’ufficio comunicazione dell’azienda Palazzolo.

“Santi Palazzolo, la sua famiglia e il suo staff, plaudono al lavoro svolto da Magistratura e Arma dei Carabinieri nell’esercizio del loro impegno per la tutela della legalità. Ringraziano di cuore tutte le persone che hanno espresso solidarietà; le associazioni e le istituzioni che hanno mostrato apprezzamento.

Santi Palazzolo ha denunciato il vice-presidente della Gesap e Presidente di Camera di Commercio e ConfCommercio, Roberto Helg, al quale si era rivolto per chiarimenti sulla proroga del contratto di affitto dello show room presso l’Aeroporto di Palermo Falcone- Borsellino, importante per l’azienda e per la tenuta occupazionale.

Non si è avuto mai alcun dubbio sulla strada da percorrere; non si è mai avuta esitazione nel denunciare chi, finora, aveva invitato alla denuncia; non si è smesso di avere fiducia nello Stato e non si dimenticherà mai il senso di libertà provato nel farlo.

Non è straordinario quello che è stato fatto, perché, anche in questo caso, si sono soltanto applicati i valori su cui Santi Palazzolo fonda ogni giorno il proprio lavoro.

Prima di essere imprenditori, si deve essere onesti cittadini e persone perbene. Questa terra merita di più di ciò che ha e per migliorarla serve il contributo di tutti. Lui ha soltanto dato il suo”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close