castrovinci

“Rifiuti chilometro zero” per ridurre la Tari

Torrenova – Incentivare la modalità di conferimento rifiuti presso l’isola ecologica ed evitare possibili costi di trasporto presso discariche sempre più lontane sono i principi fondamentali della nuova iniziativa, denominata “Rifiuti chilometro zero”, concepita dal Comune di Torrenova.

Il progetto, partito da pochi giorni, nasce con l’intento di incoraggiare e stimolare il conferimento diretto dei rifiuti da parte dell’utenza presso l’isola ecologica ed i centri autorizzati al recupero ed alla valorizzazione, in modo da ridurre la frequenza di raccolta e di sfruttare tutte le strutture autorizzate al trattamento dei rifiuti presenti sul territorio comunale, al fine di evitare i costi di trasporto presso discariche distanti dal territorio interessato. Nonostante la continua ottimizzazione dei costi di raccolta, dopo un’attenta analisi, l’amministrazione comunale torrenovese guidata dal sindaco Salvatore Castrovinci ha ritenuto che l’aspetto fondamentale da affrontare fosse quello relativo al trattamento ed allo smaltimento della frazione residua del rifiuto.

«Sia il trattamento che lo smaltimento – spiega il sindaco torrenovese Castrovinci – della frazione residua del rifiuto a valle della raccolta differenziata determinano un incredibile costo legato sia agli oneri di smaltimento sia agli ingentissimi costi del trasporto, praticamente esplosi dopo la chiusura della discarica di Mazzarrà Sant’Andrea. È importante sottolineare che, ad oggi, il Comune di Torrenova conferisce i rifiuti a Catania, con un incremento dei costi del trasporto di oltre cinque volte. Pertanto, per evitare che tali aumenti incidano totalmente sul piano Tari e quindi sui nostri cittadini, è stato deciso di avviare un percorso virtuoso che ha come fulcro l’isola ecologica ed il centro autorizzato adiacente, in modo da realizzare per la prima volta in Sicilia un servizio di raccolta dei “rifiuti a chilometro zero”. Inoltre, l’ufficio tecnico dell’ente torrenovese sta vagliando un progetto per la realizzazione di un impianto per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili in grado di valorizzare energeticamente una serie di prodotti e sottoprodotti biodegradabili. Questo piccolo impianto per la produzione di energia rappresenterà una fonte energetica pulita in grado di offrire una valida alternativa in termini di risorsa energetica alla comunità e consentirà una diminuzione futura della bolletta Tari di circa il 40%».

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close