Leonfortese Due Torri

Calabrese stende il Due Torri, Tiger facile sull’Orlandina

Capo d’Orlando – Weekend storico per il calcio messinese nel Girone I di Serie D. Nel ventitreesimo turno di campionato, infatti, il Due Torri esce sconfitto 1-0 in anticipo a Leonforte a causa di un gol dell’ex Orlandina Fabio Calabrese. I biancorossi, però, fanno una buona figura in diretta nazionale, con l’incontro integralmente trasmesso su Rai Sport 1. Nel frattempo, a Barcellona P. G., la Tiger vince senza difficoltà il derby con la disastrata Orlandina.

Partiamo dall’anticipo del sabato, con il Due Torri di mister Venuto che fa visita alla Leonfortese davanti alle telecamere di Rai Sport 1 e sotto una pioggia battente. L’incontro, condizionato anche dalla nebbia, vede i biancoverdi padroni di casa passare subito in vantaggio. Al 13′ il fantasista italo-tedesco Candiano su calcio piazzato pesca in area un liberissimo Calabrese, che da pochi passi di testa non può sbagliare, trafiggendo l’estremo difensore ospite Paterniti e regalando agli ennesi il vantaggio. Al 27′ ancora Candiano sfonda sulla destra e serve un pallone d’oro a Monforte che fallisce un rigore in movimento, sparando a lato da posizione più che favorevole. Dopo una prima mezz’ora opaca, il Due Torri si fa vedere in avanti e al 38′ Scolaro su punizione non trova la porta di Pentimone. Nella ripresa i biancorossi ci provano con più convinzione e al 58′ Puntoriere, ottimamente assistito da Calafiore, non centra il bersaglio grosso di pochissimo. Nel finale, i pirainesi spingono ma la Leonfortese di mister Infantino argina le sortite offensive biancorosse e, nonostante l’espulsione nel recupero di Bonaventura per un fallo di reazione su Gaglio, conquista tre punti importanti in chiave salvezza, chiudendo il match sull’1-0. Sconfitta a parte, al Due Torri resta la grandissima soddisfazione di aver disputato una gara più che dignitosa in diretta nazionale.

Al “D’Alcontres” di Barcellona P. G., invece, nel pomeriggio di domenica si sfidano Tiger Brolo e Orlandina. Difficile parlare tecnicamente di una partita che non ha storia. I “tigrotti”, unica formazione ad aver perso in questa stagione con i paladini, cercano di non sparare sulla croce rossa, vincendo per 3-0 contro i biancoazzurri. Ad aprire le marcature ci pensa Calabrese al minuto numero 11, con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. Al 35′ è il rientrante Di Senso a sfiorare il raddoppio per i brolesi, il sinistro dell’ex Real Metapontino è però impreciso. Sul pantano del “D’Alcontres”, la prima frazione di gioco si conclude sull’1-0 per i gialloneri. Nella ripresa la Tiger continua a fare la partita e perviene al 2-0 al 62′. Di Senso lavora bene un pallone sulla destra, serve Carbonaro che va sul fondo e, con un tocco sotto, pesca l’accorrente Bica Badan che insacca il raddoppio con una bella incornata. Al 68′ Di Senso, il più pericoloso dei suoi, sfiora il tris con un tiro dal limite che si spegne a fil di palo. Al 72′ ci vuole super Taranto per dire di no al vivace Di Senso, sfortunato in zona gol ma sempre nel vivo dell’azione per i “tigrotti”. Minuto 77, Zingales si invola sulla sinistra e crossa per Sparacello che di testa non sorprende Taranto. Un minuto dopo, brutto fallo a centrocampo di Giampetruzzi che viene espulso. All’80’ ancora Di Senso trova la grande risposta di Taranto sulla sua conclusione mancina. All’85’ Sparacello si incunea tra le maglie avversarie e lascia partire una bordata dai dieci metri che si stampa sulla traversa. All’89’, finalmente, la Tiger realizza anche il punto del 3-0 su calcio di punizione da dentro l’area di rigore con Calabrese, che firma la sua doppietta personale. Nel recupero, i gialloneri sfiorano il poker con Cirianni e Falanca ma il punteggio non cambia più. Tiger batte Orlandina 3-0 in un match da non tramandare ai posteri.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close