CCR

Presentato il nuovo CCR Belvedere

Capo d’Orlando – È stato presentato stamane in contrada Masseria, a Capo d’Orlando, il nuovo Centro Comunale di Raccolta Belvedere. Davanti al sindaco paladino Enzo Sindoni, al presidente del consiglio comunale, Gianfranco Timpanaro, ad una nutrita schiera di rappresentanti dell’associazione “Paese Parallelo”, da sempre attenta alle questioni inerenti l’ambiente, e alla stampa, i titolari dell’iniziativa hanno illustrato nel dettaglio tutti i vantaggi che la presenza di un CCR comporta in un comune.

CCR2

A fare gli onori di casa ci ha pensato il Geom. Benedetto Belvedere, che dopo i saluti e i ringraziamenti di rito a primo cittadino e amministrazione comunale, oltre che agli intervenuti, ha ceduto la parola al responsabile della gestione ambientale dell’azienda, Ivana Belvedere, che ha spiegato ai presenti i passaggi fondamentali per una corretta raccolta differenziata. Nel CCR Belvedere, attivo già da lunedì 23 febbraio, i cittadini di Capo d’Orlando potranno conferire varie tipologie di rifiuti riciclabili, tra cui bottiglie in plastica, lattine, scatolame in metallo, batterie al piombo ecc..

Una delle note più liete del CCR Belvedere è rappresentata dalla possibilità di conferire nel centro i RAEE, apparecchi elettrici ed elettronici che, se abbandonati, possono provocare ingenti danni all’ambiente a causa dei gas nocivi presenti al loro interno. L’importante è conferire tali rifiuti, come ad esempio i frigoriferi, senza privarli dei componenti essenziali, quindi senza smontarli.

CCR3

Altra grande notizia è la possibilità di conferire l’olio vegetale esausto, che purtroppo spesso viene gettato negli scarichi domestici, causando piccoli disastri ambientali. A tal proposito, il CCR Belvedere mette a disposizione delle prime 300 famiglie che ne faranno richiesta un pratico imbuto, che renderà più semplice il travaso dell’olio esausto all’interno di bottiglie pulite e trasparenti.

Conferendo i rifiuti presso il CCR Belvedere, si potranno ottenere in cambio degli eco-punti, spendibili nelle attività commerciali convenzionate. «Attualmente i comuni sono obbligati a recuperare il 45% dei rifiuti prodotti – spiega Ivana Belvedere, responsabile della gestione ambientale del CCR -. Nel 2016, però, questa soglia salirà al 65%. La presenza di un CCR darà una mano in tal senso a Capo d’Orlando. La nostra azienda vuole premiare chi differenzia e fa del bene all’ambiente e lo farà utilizzando l’ormai collaudata formula degli eco-punti, attualmente spendibili presso i supermercati Conad, le profumerie Heos e Il Punto, la macelleria Gugliotta e la Gms Meccanica di Migliore e Sgrò. Siamo sicuri che altre attività vorranno abbracciare quest’iniziativa all’insegna dell’ecologia e del risparmio. Invito tutti a seguire la pagina facebook del centro, “CCR Belvedere”, in modo da restare sempre aggiornati su ogni nuova iniziativa o proposta».

CCR4

«Il CCR è una soluzione brillante quanto concreta al problema dei rifiuti differenziati – dichiara il sindaco orlandino Enzo Sindoni -. Grande merito va riconosciuto a chi ha avuto la forza di investire in questo progetto, che rende reale un mio principio di vita: in ogni disagio c’è sempre un’opportunità. Questa iniziativa nobilita un’intera comunità, da sempre attenta alle tematiche ambientali. Oggi facciamo un passo avanti nella nostra società, siamo qui a godere dello sforzo della famiglia Belvedere sperando di poterlo supportare costantemente in futuro. Nel nostro piccolo, cercheremo di informare il più possibile i cittadini, inserendo all’interno del sito istituzionale del comune un link alla pagina facebook del CCR. Il centro è un bene di tutti».

CCR5

La nascita di un nuovo CCR a Capo d’Orlando permetterà ai cittadini paladini virtuosi di guadagnare eco-punti da spendere successivamente nelle attività commerciali convenzionate. Guadagno per l’ambiente e per gli orlandini ma anche risparmio. Con un servizio del genere a disposizione e con la giusta sinergia tra CCR-Comune-Cittadino, il prossimo logico passo potrebbe essere una riduzione della bolletta per la raccolta della spazzatura per gli abitanti di Capo d’Orlando.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close