romeo_pp

VOLLEY: BROLO CEDE AL QUINTO SET, PARTITA SPETTACOLARE


Ci sono volute oltre due ore e mezza  per decretare il vincitore della gara di andata dei quarti di finale di Coppa Italia, fra l’Augusta Cagliari e la Ciesse Volley Brolo. Alla fine la spuntano i sardi, ma solo al tie-break, con la qualificazione che rimane a portata di mano dei bianco blu brolesi, che si giocheranno in casa il 20 prossimo la partecipazione alla Final Four 2012 (25-23, 20-25, 31-29, 19-25 e 18-16 la progressione dei set).

1° set: Inizio all’insegna dell’equilibrio fra le due squadre. Poi, dopo il 3 pari, un break dei padroni di casa porta l’Augusta Cagliari al 5-3. Si arriva, quindi, al 1° T.O. tecnico con i sardi avanti di tre lunghezze (8-5). Al ritorno in campo Cagliari dapprima mantiene le tre lunghezze di vantaggio, poi allunga portandosi sul 13-8 e costringendo Romeo a chiamare il suo 1° t.o. discrezionale. La schiarita di idee in casa bianco blu porta la Ciesse a recuperare due delle cinque lunghezze di svantaggio con Nuzzo chiamato in causa spesso da Laterza. Poi, sono ancora i padroni di casa ad avere l’inerzia del gioco in mano e, al 2° T.O. tecnico, sono ancora in vantaggio per 16-12 con la Ciesse che sembra poco lucida in difesa. Si ritorna in campo ed è subito Ciesse. Ottimi i muri di Pasciuta su Oro che riportano al -2 i brolesi (19-17). La Ciesse non molla la presa ed agguanta il Cagliari sul 22 pari, costringendo Pasquali al time out discrezionale. Al rientro i campo sono i sardi
però, più lucidi sotto rete, ad aggiudicarsi il set per 25 a 23.

2° set: Nel secondo parziale i padroni di casa, galvanizzati dalla conquista del 1° set, partono forte. Al 1° T.O. tecnico sono avanti per 8-4. La Ciesse rientra in campo con maggiore determinazione ed acchiappa i padroni di casa sul 10 pari. L’equilibrio fra le due squadre si mantiene fino al 14-14. Poi un attacco di Costantino ed uno di Nuzzo, dopo una strepitosa difesa di Laterza, portano i bianco blu al 2° tempo tecnico avanti di 2 lunghezze (14-16). AL ritorno in campo la Ciesse opera un allungo importante che porta i bianco blu avanti fino al 17-21 e coach Pasquali è costretto al T.O. discrezionale. Nuzzo e compagni mantengono con determinazione il vantaggio acquisito e conquistano il set per 20 a 25, portando in parità l’incontro.

3° set: E’ la Ciesse, sull’abbrivio della conquista del precedente parziale a partire fortissimo. Bene a muro i bianco blu si portano subito sullo 0-4 e Pasquali è costretto al time out discrezionale. Al rientro in campo i padroni di casa si rifanno sotto e passano in vantaggio ed al primo T.O. tecnico conducono per 8-5. Un attacco ed un’ace di capitan Lotito portano al -1. Poi sono i padroni di casa a tentare la fuga con l’opposto Oro sugli scudi (12-9). Cagliari mantiene le 3 lunghezze di vantaggio al 2° tempo tecnico (16-13). La Ciesse non intende assolutamente mollare il set e raggiunge i padroni di casa sul 18 pari. Si gioca punto a punto fino alla fine. Nel convulso finale, certamente non adatto ai cardiopatici, la spuntano i padroni di casa che si aggiudicano il set per 31 a 29 e si portano a condurre nel computo dei set per 2 a 1.

4° set: La Ciesse non molla la presa e, sin dall’inizio del parziale fa vedere che c’è, conducendo fino a quando i ragazzi di Romeo vanno al riposo tecnico avanti di 4 (8-4). I bianco blu appaiono molto determinati ed attenti. Grinta, cuore e
determinazione sono le armi dei brolesi che arrivano al 2° tempo tecnico largamente in vantaggio (16-8). L’Augusta Cagliari subisce ma non cede, ma la Ciesse gestisce con sagacia il vantaggio accumulato e fa suo il parziale per 25 a 19 riportando l’incontro in parità, ed affidando al tie-break l’esito finale della battaglia.

5° set: Parziale che si snoda all’insegna dell’equilibrio assoluto. Nessuna delle due squadre,nonostante la stanchezza, dopo oltre due ore di schiacciate, battute e difese, vuole cedere. Si arriva al rush finale con due match point per la Ciesse (13-14 e 14-15) annullati dai sardi che poi, a loro volta ne hanno uno sul 16-15 con coach Romeo che chiama T.O.. Al rientro in campo è Costantino a riportare le sorti dell’incontro in parità. Ancora Cagliari al match point (17-16) ed ancora Romeo che chiama T.O., ma è l’Augusta Cagliari che, al rientro in campo, si aggiudica il set per 18-16 e quindi l’incontro con il punteggio di 3 a 2.

Return match in casa bianco blu il 20 prossimo, quando la Ciesse, per passare il turno e qualificarsi alla Final Four dovrà vincere per 3-0 o 3-1. In caso di vittoria per 3 a 2, verrà disputato un set di spareggio fra le due formazioni.
Hanno diretto l’incontro i sigg.ri Graziano Gorgone (1° arbitro) e Frederick Moratti (2° arbitro).

Tabellino incontro:
Augusta Cagliari: Mascia 19, Burbello 10, Cristiano 12, Meriggioli 2, Romoli 2, Stangoni 10, Oro 28m, Franzoni (L). n.e. Muccione, Pinna, Durante e Molinari. All. Adrian Pablo Pasquali
Ciesse Volley Brolo: Laterza 2, Costantino 16, Percoco 3, Pasciuta 15, Lotito 20, Nuzzo 34, Limberger, Scolaro (L). n.e. Riolo, Muscarà e Maiorana.

Marcello Princiotta – addetto stampa

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close