DSC_0235-400x175

UNA VITTORIA DI CUORE E CORAGGIO, LA 38ESIMA CONSECUTIVA IN CASA !


Era da tempo che non succedeva così intensamente. La vittoria conquistata in casa contro la Fortezza Recanati, 38esima consecutiva (se non è record poco ci manca) ha dimostrato come, nonostante le difficoltà legate agli infortuni e alla partenza dell’ex capitano Albertinazzi, il fattore campo sia ancora determinante per Capo d’Orlando. Sembrava tutto finito a 5 secondi dal termine dopo la tripla di Fossati. Ma al Pala Fantozzi difficile, se non impossibile, che qualcuno possa portare a casa i due punti in palio. C’è voluta la freddezza e l’esperienza di Micio Cardinali dalla lunetta, una prestazione sontuosa di Gionata “Zampino” Zampolli e le corrette rotazioni di coach Perdichizzi per avere la meglio di Recanati, ma l’esplosione di gioia al suono della sirena non si sentiva di questa intensità davvero da tanto tempo. Non sarà stata di certo una bella partita, ma queste sono gare che forse, più di qualsiasi altra, fanno benissimo al basket e, nel caso specifico a Capo d’Orlando. Incontri così possono anche segnare, in positivo, una intera stagione grazie a quella inspiegabile alchimia che scatta nel momento in cui ci si rende veramente conto delle proprie potenzialità. L’Upea dopo la vittoria sofferta di ieri sera stacca le avversarie di 4 punti in classifica, rimanendo a -2 dalla seconda posizione occupata da Ferentino. Sabato si gioca a Latina e sarà una vera prova del nove. Tommy Plateo e compagni sono reduci dalla netta sconfitta sul campo della capolista Napoli e faranno di tutto per non perdere ancora terreno proprio su Capo d’Orlando in classifica (Latina è quarta a 4 punti dall’Upea). Ma come dicevamo quella vinta ieri potrebbe essere la partita della svolta, del rilancio.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close