aldo-naro-funerale-960x456

“Ho dato io quel calcio ad Aldo”, il racconto dopo 8 ore di interrogatorio

PALERMO. Dopo otto ore di interrogatorio il 17 enne ha ammesso di avere di avere sferrato il calcio alla tempia di Aldo Naro, il medico di 25 anni ucciso la notte di venerdì alla discoteca Goa di Palermo. E’ scattato così il fermo per omicidio disposto dal pubblico ministero della Procura dei minori, Caterina Bartolozzi, che lo ha interrogato assieme al procuratore Amalia Settineri e al pm Carlo Marzella. Il giovane dello Zen incensurato era arrivato al Malaspina nel pomeriggio accompagnato dai genitori e dall’avvocato. Alla fine dell’interrogatorio fiume ha confermato quanto erano riusciti ad accertare i carabinieri sentendo i testimoni e visionando le immagini seppur poco nitide della rissa riprese dalle telecamere del locale. Discoteca che resta sequestrato.

www.gds.it

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close