IMG_1271

Cus sbanca San Piero, Iniziativa nei guai

IMG_1271

San Piero Patti – Poche palle gol ed il giusto cinismo danno al CUS Palermo la vittoria nel recupero della 20° giornata, in casa di un’Iniziativa viva ma falcidiata da assenze e nervosismo. La formazione cussina si rialza infatti presto dallo sgambetto della Ciappazzi e, subìto il gol del pareggio, conquista la vittoria riportandosi al terzo posto.

L’avvio di gara lascia presagire una contesa aspra, sempre incalzata da poca continuità di possesso palla e già al 2’ De Lisi, dalla distanza, costringe Svezia a deviare in corner estendendosi all’indietro. Al 7’ Stefano Svezia supera la difesa su un assist morbido di Adamo, ma scarica sul fondo. Spinella finisce poi in fuorigioco quattro minuti più tardi, su punizione di Bucca, mentre Adamo fa la sfera facile preda di Insenna su azione nata da recupero sulla trequarti. Arriva al 20’ il gol che sblocca la partita ed il CUS Palermo accelera sulla corsia di destra fino a trovare la giusta triangolazione. Ferrara serve di piatto, voltandosi, una palla lineare, che Russo, a tu per tu con Svezia, può solo depositare in rete. Con il nuovo score si alzano i baricentri delle due compagini e dalla mezz’ora l’Iniziativa cerca il pareggio. Biondo piomba in area al 30’, non conclude e lamenta una spinta di Alletto, con puntuale rivendicazione di penalty,  quando al 38’ Di Franco spinge tra le mani di Svezia una punizione da 30m. A chiudere il primo tempo, al 42’, Insinna nega la gioia di un gol praticamente già festeggiato a capitan Cannizzo, che lanciato a rete dalla punizione di Adamo, sul palo del portiere, trova la respinta dell’estremo difensore 1997, già a terra.

Finito il riposo le ostilità si fanno ancora più frammentate e diventa difficile, per entrambi i centrocampi, concretizzare trame di gioco. In questo Biondo trova ugualmente l’imbucata del pareggio ed al 59’ corona gli sforzi di un’Iniziativa intraprendente. Svezia perfora infatti metri di fascia e disegna un cross più veloce della difesa ospite, su cui l’attaccante sampietrino si avventa di testa facendo 1-1. Tre minuti più tardi Spinella stacca di testa nella propria area, sbrogliando l’azione palermitana e nel successivo contropiede, non porta a nulla l’avanzata di Adamo. Un cambio tra le file dell’Iniziativa e due tra quelle del CUS Palermo rimescolano le carte in tavola, velocizzando anche la prestazione ospite. Al 77’ arriva così la rete del definitivo 1-2. De Lisi verticalizza per Picone, che con il più semplice dei diagonali può trafiggere Svezia e siglare il nuovo vantaggio. Tre minuti più tardi è doppio l’ultimo ruggito dei sampietrini, prima che la cronaca riguardi solo il taccuino di Arcidiacono. Adamo calcia a rete, con una accennata deviazione del difensore avversario e sul corner successivo, Spinella trova il colpo di testa finito di poco alto sopra la traversa. Superati la conclusione dalla distanza di D’Angiolella, parata, ed il tiro di Lentini, colpevolmente sul fondo, i nervi avranno la meglio e l’arbitro estrarrà due cartellini rossi. De Lisi, dopo qualche scaramuccia in gioco viene sostituito e, uscendo dal campo, provoca apertamente il pubblico e Stefano Svezia. Il fantasista sampietrino, su cui il capitano cussino inveisce, cerca di raggiungerlo e nella folla creatasi tra le due panchine, viene celermente espulso, con rosso diretto, per aver varcato la linea bianca. Sull’ultima azione utile invece Cannizzo blocca una ripartenza e riceve il secondo giallo.

La sconfitta lascia i sampietrini in piena zona play-out. L’Iniziativa deve riprendere a fare punti in 10vista di un rush salvezza davvero duro e complicato.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close