DSCN3080

Unione Nebroidea batte Raccuja

DSCN3080

Longi – Nella quattordicesima giornata del Campionato di Seconda Categoria Girone D, l’Unione Nebroidea vince 2-1 in casa contro il Raccuja e si rilancia in ottica playoff. Al Comunale di Longi, nonostante le avverse condizioni atmosferiche, le due compagini disputano una partita avvincente e molto combattuta. Decidono l’incontro le reti di Roberto Gugliotta, al suo quarto gol stagionale, e Stefano Sirna, alla sua terza marcatura personale. Da segnalare anche gli infortuni occorsi al portiere Loris Fabio e al centrocampista Walter Pidalà, due pedine molto importanti per i locali.

Inizia forte l’Unione Nebroidea e al 1′ Gugliotta impegna il portiere ospite Begaj con una conclusione dai 25 metri. Al 5′ Gugliotta serve in profondità Frusteri, che però non riesce a superare Begaj. Al 6′ e al 10′ ancora Begaj si salva in due occasioni; prima blocca un tiro di Caprino, poi riesce a respingere su Miracola. I locali passano in vantaggio all’11’ con un colpo di testa di Gugliotta, abile a smarcarsi in area avversaria su corner di Petrolo. Il Raccuja reagisce subito e al 12′ Notaro colpisce la traversa sugli sviluppi di un angolo, calciato da Armeli. Il pareggio arriva comunque al 13′ con Gumina, il quale batte in uscita il portiere locale Loris Fabio. Continuano a spingere gli ospiti e al 16′ Loris Fabio si salva su un tiro di Gumina. Al 40′ Fabio compie un grande intervento, deviando in angolo un tiro ravvicinato di Gumina.

In apertura di ripresa Fabio si rende protagonista di altre due prodigiose parate; al 50′ e al 51′ nega il gol al capitano ospite Pancaldo. Al 59′ il Raccuja rimane in dieci per l’espulsione, decretata dal direttore di gara Fazio di Barcellona, ai danni di Nako. Sulla punizione successiva al 60′ l’Unione Nebroidea torna in vantaggio, con una perfetta punizione dal limite di Sirna che si infila all’incrocio dei pali. I locali, sfruttando la superiorità numerica, cercano di chiudere la partita. Al 63′ il neoentrato Presti sfiora il palo alla destra di Begaj; al 69′ Gugliotta di testa su corner manca di poco la doppietta e lo stesso attaccante al 70′ costringe Begaj a salvarsi in angolo. Nel finale di gara l’Unione Nebroidea crea ancora azioni pericolose; all’86’ Frusteri manda a lato su cross di Petrolo, al 94′ ancora Frusteri non concretizza da pochi passi, al 97′ Marco Rizzo viene ammonito per simulazione, mentre si stava involando verso la porta avversaria. Dopo dieci minuti di recupero, a causa delle tante interruzioni, l’arbitro pone fine alla partita.

In prima posizione si trova sempre la Virtus Milazzo con 36 punti; i milazzesi battono nell’anticipo di sabato l’Ucriese 2-0, grazie alla doppietta di Doddo. La Pro Tonnarella rimane a una lunghezza di distanza con 35 punti, dopo la vittoria 3-1 sul Duilia 81 Milazzo; vanno a segno Cucinotta, al suo quattordicesimo gol in campionato, Truglio e Fazio. L’Umbertina scalza l’Ucriese al terzo posto, con il successo a Patti sulla Nuova Rinascita per 5-3. Protagonista il solito Alessandro Di Pani, che sigla una doppietta ed è in testa alla classifica cannonieri con 17 reti; segnano anche Musarra (pure per lui una doppietta) e Lombardo. Negli altri incontri l’Aluntina vince a Barcellona contro la Nuova Azzurra per 2-1, mentre finisce 0-0 il derby tra Novara e Fondachelli.

Questa la classifica:

Virtus Milazzo 36

Pro Tonnarella 35

Umbertina 26

Ucriese 25

Nuova Rinascita 22

Aluntina 20

Unione Nebroidea 19

Duilia 81 Milazzo 13

Novara 13

Nuova Azzurra 12

Fondachelli 6

Raccuja 5

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close