brolos

Tiger indomita ma punita, gioia Due Torri

brolos

Brolo – Una sconfitta immeritata, una vittoria col cuore e la solita figuraccia è il menù servito dal fine settimana di Serie D delle compagini messinesi impegnate nel ventesimo turno del Girone I. La Tiger, penalizzata oltremodo dall’arbitro, cede 2-1 a Frattamaggiore, il Due Torri supera di misura il Montalto mentre l’Orlandina viene ridicolizzata con sette gol dal Noto.

Stadio “P. Ianniello” di Frattamaggiore, in un clima gelido si gioca Frattese-Tiger. I bianconeri campani di mister Grimaldi, orfani degli squalificati Longo, Toscano e Mocerino, scendono in campo con un 4-3-3 affidandosi in regia al capitano Costanzo C. e in avanti all’estro di Celiento. La Tiger  di mister Bellinvia sceglie il 4-2-3-1, con Saani e Di Senso sulle fasce e Sparacello centravanti. Arbitra il signor Politi di Lecce, assistenti sono i signori Cortese e Paglianiti di Vibo Valentia.

L’avvio di gara è tutto giallonero. Al 2′ Di Senso va già vicino al gol con un missile all’incrocio neutralizzato dall’ottimo Vitale. Sul successivo angolo, Saani spara a salve in bocca al portiere locale. Al 10′ ancora il fantasista giallonero indirizza una punizione dai trenta metri all’angolino, Vitale è reattivo e devìa in corner. Al 16′ Saani sfonda sulla sinistra ma la sua conclusione è ben arpionata dal solito Vitale. Nei primi 20′ la Frattese è in completa balìa dei “tigrotti”, che però non trovano il guizzo giusto per passare e che nel frattempo perdono per infortunio De Cristofaro (quattro punti di sutura al capo per lui), sostituito al 17′ da Addamo. Al 24′, allora, i padroni di casa si svegliano e Marotta da fuori impegna Mannino con un sinistro che finisce in corner. Dalla bandierina viene pescato Celiento in area di rigore che di testa sfiora il punto del vantaggio. Al 32′ arriva la prima svolta dell’incontro. Verticalizzazione per Marotta che sfugge ai centrali della Tiger e si presenta in area di rigore. Kouadio prova ad arrestare la corsa del 10 locale, che va giù dopo un dubbio contatto. Per il signor Politi è rigore. Dagli undici metri Costanzo C. non sbaglia, Frattese avanti 1-0. La partita diventa quindi più equilibrata. Una conclusione di Addamo per gli ospiti e una di Marotta per i padroni di casa, entrambe larghe, chiudono una prima frazione di gioco. assai gradevole.

La ripresa si apre col botto. Al 46′ Addamo ruba palla sulla trequarti ma è egoista e, invece di servire un liberissimo Sparacello, cerca un improbabile pallonetto che termina altissimo. Sono le prove generali del pari, che puntuale arriva al 50′. Di Senso allarga per Sparacello che guadagna il fondo sulla destra e crossa in area per Saani che, con strapotere fisico, svetta su Costanzo G. e col petto deposita in rete l’1-1. La gioia brolese dura poco. Al 52′, dopo una mischia in area, Falanca è costretto a trattenere Celiento, pronto a scaraventare in porta la sfera del vantaggio. Il signor Politi decreta così il secondo penalty di giornata per i campani, cacciando il centrale siculo. Dal dischetto lo stesso Celiento spiazza Mannino e riporta avanti la Frattese. Anche in inferiorità numerica la Tiger spinge ma è la Frattese a rendersi più pericolosa con Marotta, che in un paio di circostanze non trova la porta per un soffio. Al 67′, nuovo rosso per i “tigrotti”. Il neo entrato Librizzi colpisce al volto in un duello aereo Celiento. Il fiscale Politi decide di espellere il difensore della Tiger. Il provvedimento appare eccessivo ma il fischietto salentino arbitra a senso unico e i gialloneri non possono far altro che prendere e portare a casa la doppia inferiorità numerica. Nonostante ciò, all’89’ Di Senso con una gran bordata mette i brividi a Vitale, che con lo sguardo accompagna fuori il pallone che sibila vicino l’incrocio dei pali. Questa è l’ultima emozione di una partita giocata magistralmente dai “tigrotti”, che si arrendono alla Frattese e al signor Politi per 2-1. La Nerostellati sale così a quota 31 punti in graduatoria, mentre la Tiger resta in zona play-out con 21 punti.

Al “Vasi” di Piraino, intanto, il Due Torri di mister Venuto ospita il Comprensorio Montalto. I biancorossi cominciano meglio e con Pitarresi sfiorano subito il gol, che però non giunge. Durante i primi 45′, i calabresi soffrono le trame dei padroni di casa ma al 38′ Scolaro viene espulso per doppia ammonizione, con un conseguente rimescolamento delle carte. Anche in dieci il Due Torri punge di più e al 64′ serve un grande Ramunno per dire di no a Calafiore, con il cuoio che si stampa sul palo. Quando lo 0-0 sembra ormai scontato, Cassaro da fuori trova il varco giusto per l’1-0 pirainese, giunto al minuto numero 84. Nel finale i siciliani contengono gli ospiti e centrano un importante successo che significa 28 punti in classifica, miglior bottino tra le messinesi. Inutile, infine, commentare l’ennesimo ko pesante dell’Orlandina, surclassata per 7-0 dal Noto. Cocuzza (2), Saluto (2), Butera, Kabangu e Leone coloro che entrano nel tabellino dei marcatori. Paladini ultimissimi a quota 6 punti.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close