BARONE

Rocca bloccato sul pari nella piscina del Barone Salleo

BARONE

Sinagra – Pioggia ininterrotta e terreno di gioco pieno di pozzanghere fermano sul pari l’USD Rocca di Caprileone, che rischia adesso il primato in classifica. Merito anche del Sinagra che non ha mai perduto le speranze di riacciuffare il pari, rischiando alla fine di far male ai biancoazzurri. Il Barone Salleo, trasformato in piscina olimpica, diventa lo scenario di una partita scorbutica e giocoforza poco spettacolare. Comincia con il piede sull’acceleratore il Rocca, che nei primi minuti colpisce il palo con Zingales da posizione ravvicinata. Trema la difesa del Sinagra, guidata centralmente dall’ex Alessandro Giacobbe, che ci mette la classica pezza, in più di una occasione. La pioggia incessante non da tregua, sulle corsie diventa sempre più difficile correre e calciare: i giocatori più tecnici sono fortemente penalizzati. La partita è bloccata, il lampo, stavolta in campo, arriva al 27’ grazie al capolavoro balistico di Antonio Cannavò. Tiro sul secondo palo con palla sotto la traversa. Il gol è prezioso, la partita stava diventando sempre più complicata, con il Sinagra che dopo 15 minuti di difficoltà aveva preso le misure ad avversario e terreno di gioco. I locali al 35’ hanno due ghiotte occasioni in sequenza su mischia in area, dove alla fine il Rocca deve ringraziare l’acqua sulla linea di porta, che ferma il pallone ben indirizzato da Fazio, dopo l’intervento d’istinto di Maisano sulla prima conclusione. Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo, ormai si gioca solo centralmente con lanci lunghi. Impossibili le trame di gioco a palla rasoterra, lanci lunghi perché di più non si può fare. Poche le occasioni, molto il nervosismo con una serie di cartellini gialli, quasi tutti evitabili, tra i quali quello di Antonino Mento. Non sarà un dettaglio. All’85’ il collaboratore segnala il fallo del centrocampista, che viene sanzionato ancora con il giallo, da cui scatta l’espulsione. Dalla conseguente punizione, la palla dello specialista Gregorio si stampa sulla traversa, corretta in rete dal neo entrato Giovanni Bucale. Si fa festa grande al Barone Salleo. Minuti finali diventano infuocati, pur nella pioggia. Fazio imbucato perfettamente, rischia di far saltare il banco, ma la palla va sull’incrocio dei pali da pochi metri. Passata la paura, il Rocca ha il sussulto finale con Milia, il cui tracciante sfiora il palo, con Cannavò libero anche di raccogliere l’eventuale suggerimento.

Alla fine pari giusto, un punto che fa sorridere solo il Sinagra. Il Rocca adesso deve reagire, suonare la carica nel momento più delicato della stagione.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close