daros

Barcellona compie un’impresa, battuta Verona al PalAlberti 69-65

daros

Barcellona – Buona la prima al PalAlberti. La Sigma Barcellona, che in settimana ha evitato il fallimento grazie alla sponsorizzazione con la Candifrucht, torna a giocare nel palazzetto di casa, dopo mezza stagione da emigrante in quel di Patti. Straordinaria impresa della squadra di Perdichizzi che, priva di Kelley (che ha transato il contratto e è già volato negli States) e Borra (assente per motivi personali, ma anche liu in procinto di lasciare i giallorossi), ha sconfitto Verona, capolista di Legadue Gold, col punteggio di 69-65.

Il coach barcellonese, viste le assenze, ha puntato su un quintetto composto da Maresca, Spizzichini, Shepherd, Garri e Da Ros; mentre Verona risponde con De Nicolao, Umeh, Boscagin, Ndoja e Monroe. Partono forti i giallorossi che, spinti dal pubblico di casa, volano sull’11-3 al 6′, ma Ndoja e Boscagin firmano un parziale lampo di 10-1 portandosi sul 12-13 in nemmeno due minuti. Il quarto si conclude comunque con Barcellona avanti 16-15. Nel secondo periodo Barcellona va sul +3, ma Verona impone la sua leadership tecnica sulla gara e con le triple di Reati e Ndoja raggiunge il momentaneo massimo vantaggio sul 26-32 al 18′, mantenendolo alla fine del primo tempo, andando a riposo sul 28-34.

Al ritorno in campo dagli spogliatoi però Barcellona appare trasformata: Maresca impatta immediatamente a quota 36 e Shepherd con 5 punti in fila porta i giallorossi al proprio massimo vantaggio sul +7 (43-36). Verona non ci sta e Reati firma un personale 7-0, compresa la bomba del -1 (44-43) al 27′, e l’ex di giornata Giuri confeziona addirittura il sorpasso con un’altra tripla (44-46). Immediata la replica di Spizzichini, che piazza anche lui una tripla, supportato l’azione successiva da Da Ros che segna il +3. Ancora Reati chiude il terzo periodo con un canestro, quello della parità a quota 49.

Si entra dunque nel quarto decisivo in perfetto equilibrio, che viene subito spezzato da Marchetti che piazza 6 punti in fila (55-49 al 32′). Verona torna sul -1 con Gandini, ma Fiorito ricaccia subito indietro i veronesi con una tripla e Da Ros ne segna un’altra che vale il 63-54 quanto mancano 6’30” alla fine della gara. Da qui in poi Barcellona è brava a ricacciare indietro gli avversari, che tentano in ogni modo di riportarsi in partita, ma una volta Shepherd, una volta Garri annientano le speranze degli avversari: il punteggio finale è 69-65 per i giallorossi, che salgono quindi a quota 12 punti, dando altra linfa vitale al proprio campionato.

Sigma Basket Barcellona – Tezenis Verona 69-65 (16-15; 28-34; 49-49)

Barcellona: Varotta ne, Marchetti 6, Spizzichini 4, Fiorito 6, Maresca 10, Leonzio ne, Shepherd 16, Garri 15, Pettineo ne, Da Ros 12. All. Perdichizzi.

Verona: Umeh 2, Reati 18, De Nicolao 2, Boscagin 11, Bartolozzi ne, Ndoja 13, Mazzantini ne, Gandini 2, Giuri 8, Monroe 9. All. Ramagli.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close