STATO TORRENTI: LA MINORANZA INTERROGA E LEGGIO SPIEGA, MA…

Sulla questione legata allo stato di assoluto abbandono dei torrenti che ricadono sul territorio orlandino ne abbiamo più volte discusso. Anzi, grazie proprio ad un nostro dossier esclusivo, realizzato dall’attento Jerry Cousin, qualcosa si è fatto nel torrente Muscale, ma le segnalazioni di problematiche simile sono giunte alla nostra redazione anche per altre contrade. I consiglieri di minoranza Sanfilippo, Trusso, Micale e Gemmellaro hanno presentato una interrogazione “per
conoscere la situazione manutentiva dei nostri corsi d’acqua e lo stato di pulizia di tombini, condotte per il deflusso, in particolare dei torrenti Piscittina, Salicò, Vina, Bruca, Gambitta Milio, Forno, Mangano, S.Lucia”. I consiglieri eletti nelle liste in appoggio al candidato a sindaco Salvatore Librizzi chiedono inoltre “Se, nel caso gli uffici tecnici preposti non abbiano già provveduto, non ritiene opportuno attivare una prevenzione di carattere straordinario, al fine di scongiurare pericoli per la cittadinanza orlandina”.

Quanto avvenuto di recente sul territorio provinciale mantiena decisamente alta l’attenzione sul delicato problema dei flussi di acqua in caso di abbondanti pioggie. Il vice sindaco Aldo Sergio Leggio risponde agli interroganti con un comunicato stampa diffuso questo pomeriggio: “Coordinata dall’Ufficio  Tecnico Comunale una ditta specializzata sta effettuando la pulizia di pozzetti e caditoie. In alcuni torrenti inoltre si sta svolgendo il decespugliamento e la pulizia straordinaria. Nello specifico, a seguito delle piogge dei mesi scorsi e soprattutto in previsione dei prossimi mesi invernali, si lavora per favorire il deflusso delle acque meteoriche. In questo momento i punti critici riguardano la foce del canale “Malvicino” e il torrente “Muscale” a monte della omonima contrada. Nel primo caso, saranno ripristinati i tombini di attraversamento, mentre nel secondo, sarà effettuato un intervento più complesso. Nell’alveo del “Muscale” verrà eliminata la vegetazione spontanea ed i detriti che con il tempo si sono raccolti e che di fatto impediscono, il passaggio verso il mare dell’acqua piovana. In considerazione di segnalazioni da parte di cittadini, identico intervento sarà inoltre effettuato, anche in altri canali e torrenti limitrofi al centro abitato. “Sono lavori che periodicamente effettuiamo – ha dichiarato il Vice Sindaco Aldo Sergio Leggio – ma che ad ogni inizio inverno andiamo a rivedere per prevenire possibili inconvenienti nei periodi più piovosi. Entro venti giorni contiamo di avere tutti i corsi d’acqua liberi da detriti. Anche gli sbocchi a mare sono stati già visionati e adeguatamente sistemati”.  Qualcosa dunque si muove. Se, come dice il Vice sindaco, sono lavori che periodicamente vengono effettuati, crediamo sia opportuno farli più frequentemente visto lo stato nel quale versano e come siamo riusciti a documentare nel nostro dossier.

Di seguito l’interrogazione integrale dei consiglieri Sanfilippo, Trusso, Micale e Gemmellaro:

I sottoscritti Consiglieri Comunali, Gaetano Gemmellaro, Gaetano Sanfilippo Scimonella, Salvatore Alessio Micale, Giuseppe Trusso Sfrazzetto,

PREMESSO

– che, quello che sta accadendo nel territorio italiano, piogge intense e disastri, riapre l’urgente questione della tutela del territorio e della prevenzione dei rischi;
– che, in riferimento a quanto accaduto nella zona tirrenica della nostra Provincia e principalmente nei comuni di Barcellona Pozzo di Gotto e Saponara, il maltempo ha devastato buona parte del territorio causando inondazioni e vittime;
– che, il territorio del Comune di Capo d’Orlando, nel mese di ottobre dello scorso anno è stato raggiunto da eccezionali ed intense piogge, che hanno provocato:
1. danni alle zone residenziali, con allagamenti ed evacuazione di molte abitazioni, costruite in prossimità dei torrenti;
2. frane e smottamenti di alcune strade, causando disagi nel collegamento al centro urbano;
– che la causa di tutto ciò premesso, non bisogna imputarla solo all’abbondante pioggia caduta, ma si lega, in modo purtroppo drammatico, alle responsabilità dovute alla scarsa manutenzione di pulizia dei torrenti e corsi d’acqua,

INTERROGANO

la S.S., per conoscere la situazione manutentiva dei nostri corsi d’acqua e lo stato di pulizia di tombini, condotte per il deflusso, in particolare dei torrenti Piscittina, Salicò, Vina, Bruca, Gambitta Milio, Forno, Mangano, S.Lucia.
Se, nel caso gli uffici tecnici preposti non abbiano già provveduto, non ritiene opportuno attivare una prevenzione di carattere straordinario, al fine di scongiurare pericoli per la cittadinanza orlandina.
Si richiede risposta scritta e l’inserimento come punto all’o.d.g  nel prossimo Consiglio Comunale.

I sottoscritti:
Gaetano Gemmellaro, Gaetano Sanfilippo Scimonella, Salvatore Alessio Micale, Giuseppe Trusso Sfrazzetto

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close