freemann

Una straordinaria Orlandina travolge Venezia, al PalaFantozzi termina 67-54

freemann

Capo d’Orlando – Una splendida Upea Orlandina Basket travolge a domicilio la Reyer Venezia di Carlo Recalcati, sconfiggendola con il punteggio di 67-54. Il risultato finale non rispecchia del tutto l’andazzo della partita, con l’Orlandina che ha dominato la gara per tutti i 40′ di gioco, annichilendo la squadra veneta e limitandola a soli 16 punti nel primo tempo ed al 33% dal campo con 2/27 da 3 finale. Una grande prova di squadra che può far sognare un intero paese dato che la zona playoff in questo momento è lontana solo 2 punti un risultato quasi impensabile dopo il brutto avvio di campionato. Ma passiamo alla cronaca della gara.

Griccioli sceglie Henry, Basile, Freeman, Archie e Hunt, mentre Venezia risponde con Stone, Goss, Peric, Viggiano e Ortner. Orlandina che comincia fortissimo: Hunt è inarrestabile sotto canestro, Basile ci mette un po’ di pepe con due triple in fila ed è timeout immediato per Recalcati sul 15-5 Upea al 5′. Dopo il minuto di sospensione non cambiano le carte in tavola, Hunt sbaglia due semplici appoggi ma ci pensano Freeman ed Henry a portare l’Upea al massimo vantaggio fino a questo momento (+13) ed il quarto si chiude sul 24-11. Venezia continua a non segnare, ma anche l’attacco paladino ristagna e dopo 17′ di gioco il tabellone recita 30-16 per l’Upea, che con un’ottima difesa ha forzato gli avversari più volte alla palla persa, comprese 5 infrazioni di 24″. Da qui al termine del primo tempo Goss si fa fischiare tecnico, che viene convertito da Soragna con un libero e sull’azione seguente Freeman trova la tripla del +18 (34-16), mentre Venezia segna allo scadere con Ortner, canestro che fissa il punteggio sul 34-18 al 20′. Emblematiche le statistiche di Venezia che recitano 7/29 dal campo e 0/14 da 3 punti.

Al ritorno in campo dagli spogliatoi Griccioli ripropone il quintetto iniziale, mentre Recalcati sceglie Stone, Viggiano, Dulkis, Ortner e Ress nel tentativo di dare una sveglia ai suoi. La mossa inizialmente dà i suoi frutti, Dulkis infila la prima tripla di squadra per il -13, ma Freeman risponde con la stessa arma subito dopo. Upea che si ritrova qualche problema di falli, con Hunt costretto ad uscire per 4 falli al 25′ sul 45-29 per i locali, ma al suo posto subentra Archie e la sinfonia continua: altra tripla di Mambo Freeman, imitato dallo stesso Archie subito dopo. Venezia fa troppo poco e dopo 30′ siamo sul 55-39 per la formazione del presidente Sindoni.

Ultimo quarto che si apre con diversi errori da ambo i lati, prima di 4 punti in fila di Peric che riporta i suoi a -12. A levare le castagne dal fuoco ci pensa Gianluca Basile con 5 punti consecutivi per il nuovo +17 al 34′ e poi ci pensa Freeman a mettere punto esclamativo sulla gara con due triple da distanza siderale che valgono il 66-45 a due minuti dal termine. Nel finale c’è spazio anche per il giovane Karavdic, all’esordio assoluto in A, per il resto la partita non regala più emozioni e si conclude 67-54 per i paladini, che giungono quindi alla 5 vittoria casalinga ed alla sesta in campionato approdando a quota 12 punti, a meno due dall’ottavo posto, occupato da Cremona a 14.

Perfetta la prova di Freeman, MVP della partita con i suoi 22 punti (6/7 da 3) e 4 assist. Ottimi anche Archie con 12 punti, 8 rimbalzi e 2 stoppate, ed Henry con 12 e 7 rimbalzi. Doppia cifra anche per un rinato Basile con 11 punti, 7 e 10 rimbalzi per Hunt, come al solito presente sotto canestro.

Dopo una settimana di pausa per l‘All Star Game, che vedrà Archie protagonista, l’Upea tornerà in campo domenica 24 a Pistoia, per cercare di vendicare la sconfitta casalinga subita alla prima giornata di campionato.

Upea Orlandina Basket – Umana Reyer Venezia 67-54 (24-11; 34-18; 55-39)

Orlandina: Archie 12, Henry 12, Freeman 22, Hunt 7, Basile 11, Soragna 3, Cochran, Bianconi, Strati ne, Karavdic, Cordaro. Coach Giulio Griccioli.

Venezia: Stone 15, Peric 12, Goss 2, Tinsley ne, Ruzzier 3, Ress, Ortner 6, Nelson 4, Viggiano 2, Ceron 5, Dulkys 5. Coach Carlo Recalcati

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close