DSCN2593

Unione Nebroidea ko con la Nuova Azzurra

DSCN2593

Longi – Nell’undicesima e ultima giornata di andata del Campionato di Seconda Categoria Girone D, l’Unione Nebroidea viene battuta tra le mura amiche 3-2 dalla Nuova Azzurra. La formazione di mister Zingales incassa così la seconda sconfitta casalinga, mancando l’aggancio alla zona playoff e rimanendo ancorata al settimo posto con 13 punti. I locali pagano le condizioni non perfette del terreno di gioco, dopo il maltempo di questi ultimi giorni, e alcune decisioni arbitrali, tra cui il penalty concesso alla Nuova Azzurra. Non bastano le reti del bomber Marco Rizzo, al suo decimo gol stagionale, e di Roberto Gugliotta. Gli ospiti, invece, con questa vittoria salgono all’ottavo posto con 12 punti.

Parte forte l’Unione Nebroidea e al 5′ Gugliotta si rende pericoloso con un tiro dai venti metri. Al 9′ Rizzo protesta per un atterramento in area avversaria, ma il direttore di gara Domina di Palermo non ravvisa gli estremi per la massima punizione. Gli ospiti rispondono al 10′ con Messina, che manca di poco la rete. Al 14′ Gugliotta porta in vantaggio i locali, sfruttando un preciso lancio di Caprino. Al 18′ Walter Pidalà sfiora il raddoppio, colpendo una clamorosa traversa con un tiro da lontano. Al 19′ sugli sviluppi di un corner, battuto da Petrolo, Gugliotta impegna il portiere ospite Marcini. Rizzo al 35′ spreca una ghiotta occasione per il 2-0, ma è bravo ancora Marcini ad anticipare l’attaccante in uscita.

La Nuova Azzurra trova il pareggio in apertura di ripresa al 48′ con Bucolo, che batte Russo dal limite dell’area. Russo compie due prodezze al 51′ e al 53′; prima si supera su Lucarelli, poi è decisivo su Bucolo da pochi passi. Risponde agli attacchi degli ospiti l’Unione Nebroidea e al 55′ Rizzo in contropiede, imbeccato da Gugliotta, manda a lato. Al 61′ Messina porta avanti la Nuova Azzurra su calcio di rigore. Vibranti proteste dei locali per la concessione del rigore da parte dell’arbitro, il quale è inflessibile nella sua decisione. Al 70′ Lucarelli sigla il tris, battendo in uscita Russo. L’Unione Nebroidea non demorde e accorcia le distanze al 75′ con il solito Marco Rizzo, che insacca di testa dopo un palo colpito da Caprino. I locali provano l’arrembaggio finale, ma non riescono a giungere al pareggio. L’estremo difensore Marcini all’87’ e all’89’ si salva su Gugliotta e su Petrolo, deviando in calcio d’angolo le loro conclusioni ravvicinate. Nel recupero espulso il difensore locale Giuseppe Fabio, tra le proteste dei tifosi.

In testa la Virtus Milazzo sorpassa la Pro Tonnarella e si laurea così campione d’inverno con 29 punti. Nell’anticipo di sabato la nuova capolista sconfigge 2-0 l’Aluntina con i gol di Antonio Torre, alla sua nona rete in campionato, e di De Gaetano. La Pro Tonnarella adesso si trova al secondo posto con 28 punti, dopo il pareggio 1-1 in trasferta contro il Novara; Milia risponde al gol iniziale dei locali. Rinviato a causa della neve l’incontro Umbertina-Ucriese. La Nuova Rinascita, approfittando del rinvio di questa partita, aggancia in terza posizione con 19 punti proprio Ucriese e Umbertina, dopo il successo per 5-3 contro il Duilia 81 Milazzo. Sospesa sempre per il maltempo la partita di bassa classifica Fondachelli-Raccuja.

Questa la classifica:

Virtus Milazzo 29

Pro Tonnarella 28

Ucriese 19

Umbertina 19

Nuova Rinascita 19

Aluntina 16

Unione Nebroidea 13

Nuova Azzurra 12

Duilia 81 Milazzo 10

Novara 8

Fondachelli 6

Raccuja 4

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close