DSCN2005

Situazione precari in stand-by

DSCN2005

Mirto – Prosegue l’instabilità politica nel Comune di Mirto, dopo la sfiducia al Sindaco Giuseppe Lanaro, votata da dieci Consiglieri sui dodici effettivi nel corso della Seduta Consiliare dello scorso 15 Dicembre. Adesso il piccolo paesino nebroideo attende la nomina del commissario straordinario, il quale si dovrà occupare della gestione del Comune fino alle prossime elezioni.

Un altro problema, molto urgente in questo momento e che prevede una scadenza immediata, riguarda il personale precario. Infatti il Segretario Comunale Viviana Fugazzotto ha comunicato che i precari, sia contrattisti che ASU, in servizio presso il Comune di Mirto potranno continuare ad esplicare la propria attività lavorativa solo fino alla giornata di oggi, 31 Dicembre 2014; questa decisione scaturisce dall’attuale situazione dell’Ente, che non consente di garantire la prosecuzione dei rapporti di lavoro. La CGIL chiede l’immediata nomina di un commissario (la scelta spetta all’Assessorato Regionale alle Autonomie Locali), per evitare di mettere a repentaglio il futuro occupazionale dei dipendenti precari. L’arrivo del commissario può scongiurare il pericolo di perdita del posto di lavoro, disponendo la proroga dei contratti e delle attività socialmente utili per altri due anni fino al 31 Dicembre 2016.

I lavoratori aspettano notizie positive nei prossimi giorni e intanto la Giunta Regionale, guidata dal Presidente Rosario Crocetta, in data 29 Dicembre 2014 ha approvato il decreto per i lavoratori precari, che così vedranno prorogarsi i propri contratti fino al 31 Dicembre 2015. Il decreto riguarda i Comuni, che hanno sforato il Patto di Stabilità o che si trovano in dissesto, e nella Provincia di Messina ad essere interessate sono le cittadine di Milazzo e Tortorici.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close