esperia_messina_pp

VERGOGNA! EPISODIO CHE MERITA ATTENZIONE


Quanto accaduto al termine dell’ultima gara di pallamano giocata a Racalmuto tra i padroni di casa e la Irritec&Siplast è sinceramente sconcertante. In un comunicato stampa la società paladina spiega in maniera precisa i fatti denunciandoli alla federazione regionale. L’augurio è che l’episodio non finisca nel dimenticatoio ma che vengano presi seri provvedimenti al fine di evitare di passare per complici di atteggiamenti ingiustificabili. DI seguito il comunicato stampa ufficiale.

L’ACRSD Esperia Orlandina Handball, esprime profonda amarezza e totale sconcerto in relazione dei fatti accaduti in coda alla gara di Serie A2/M “SICILY FOOD GIRGENTI – IRRITEC & SIPLAST” ,   che hanno come oggetto i vergognosi , beceri ed incivili cori che il pubblico di casa ha vomitato nei nostri confronti prendendo di mira l’alluvione avvenuta a Barcellona Pozzo di Gotto in data 22 Novembre 2011 . Il macabro  ritornello “ andate a spalare il fango, pezzi di merda…” usato a dileggio degli avversari ed a pusillanime spregio dei drammatici eventi che hanno colpito Barcellona Pozzo di Gotto , e le vittime di Saponara ci lasciano attoniti e profondamente feriti . Una ferita resa ancor più dolorosa perché arriva in maniera inattesa da chi meno te lo aspetti , ovvero gente che come noi , di questa terra è figlia. Il vergognoso ed incivile comportamento tenuto al Palasport di Racalmuto dal pubblico agrigentino ci ferisce in primis come uomini e solo dopo come  sportivi. Ai nostri atleti Davide Italiano e Mario Torre , barcellonesi doc – che in quei drammatici giorni a spalare il fango ci sono andati davvero – va la nostra solidarietà per uno spettacolo che mai avremmo pensato potesse essere possibile su un campo di Pallamano. Ci siamo sentiti tutti un po’ barcellonesi in questi tragici giorni , davanti ad un’ evento che non solo s’è portato via delle preziose ed insostituibili vite umane ma anche i sacrifici di una vita di gente onesta e laboriosa. Ma  ci sentiamo ancor più barcellonesi oggi ,alla luce di cotanta bestialità ed arrogante ignoranza.

Quei cori non sono certo degni di gente civile , ne di Città come Agrigento e Racalmuto ; ne tanto meno di un ambiente come quello pallamanistico  in cui a memoria d’uomo non ricordiamo fatti di tale entità e gravità  , dalle autorità competenti ci aspettiamo una ferma e dura condanna.

Distinti Saluti.

 

Capo d’Orlando lì 04 Dicembre 2011

 

ACRSD ESPERIA ORLANDINA

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close