Rigore

Arbitro e Leonfortese stendono la Tiger, Frattese-Due Torri 2-1

Rigore

Piraino – Brutto pomeriggio per la Tiger Brolo, che nella quattordicesima giornata del Girone I di Serie D cede di schianto, 0-3, alla Leonfortese, subendo non solo tre reti ma anche tre espulsioni che pregiudicheranno le prossime gare dei gialloneri.

Al “Vasi” di Piraino si sfidano le due matricole che l’anno passato hanno vinto i due gironi di Eccellenza Siciliana. Le squadre, già affrontatesi nel primo turno di coppa (1-1, avanti la Leonfortese ai rigori), scendono in campo per muovere la classifica in un derby siciliano importante in chiave salvezza. Mister Santino Bellinvia manda in campo un 4-3-3 con Di Senso e Calabrese ai fianchi del centravanti Sparacello. Camaleontico 4-4-2 per mister Gaetano Mirto, che sfrutta la duttilità tattica dei suoi ragazzi per sorprendere i padroni di casa. Arbitra l’incontro il signor Riccardo Campana di Seregno, assistito dai signori Musumeci di Catania e Caico di Agrigento.

In avvio di match, le due squadre si studiano. Pochi i varchi da ambo le parti, l’incontro si gioca soprattutto in mezzo al campo, con Fabio Calabrese che sembra in splendida forma per gli ospiti. La prima conclusione verso una delle due porte giunge al 27’ su punizione, con Candiano che non trova i pali difesi da Mangini. Per la Tiger risponde al 34’ il solito Di Senso, ma il sinistro del fantasista finisce largo. Al 41’ ottima chance per i locali con Falanca che, su corner di De Cristofaro, di testa sfiora il palo alla destra di Pentimone. Un minuto più tardi, la svolta della partita. Candiano, con caparbietà, smista bene un pallone al limite dell’area, servendo da terra Fabio Calabrese che dal limite, di gran carriera, centra l’incrocio dei pali con un bel destro, 0-1 Leonfortese e squadre negli spogliatoi per l’intervallo.

Nel secondo tempo, mister Bellinvia butta nella mischia il neo arrivato Saani, centravanti di colore appena prelevato dal Noto. Al 55’, però, la sfida cambia completamente. Nicolosi commette un brutto fallo ai danni di Di Senso. Il numero 10 giallonero reagisce e si vede sventolare sotto il naso il cartellino rosso, padroni di casa in dieci. La Tiger spinge anche in inferiorità numerica e al 57’ Ferrante, sul solito calcio piazzato di De Cristofaro, chiama all’intervento Pentimone, che nell’occasione si dimostra reattivo bloccando la sfera. Al 60’, altro rosso, questa volta ai danni di Librizzi, reo di aver colpito duramente ancora Nicolosi. La Tiger è costretta a giocare gli ultimi 30’ di partita in nove contro undici. A questo punto la Leonfortese può sfruttare gli ampi spazi concessi dai locali e al 69’ Mincica, a tu per tu con Mangini, spara addosso al bravo portiere di casa, che coi piedi mette in angolo. Al 75’ occasionissima invece per i gialloneri. Angolo di De Cristofaro, come un rapace Tindaro Calabrese si avventa sul cuoio tagliando sul primo palo e di testa costringe Pentimone al miracolo. Strepitosa la parata dell’estremo difensore biancoverde, che strozza in gola l’urlo liberatorio dell’attaccante giallonero. Un paio di minuti più tardi è Caputa ad avere sui piedi la palla per chiudere i giochi, Mangini ancora una volta è presente e dice di no. Al 79’, altra beffa per la Tiger. Dopo le espulsioni dalla panchina del ds Magistro e del dirigente Buonocore, ecco che un pallone innocuo in area di rigore carambola sul braccio attaccato al corpo di Zingales. Per il signor Campana è rigore e addirittura cartellino rosso per l’esterno brolese che, incredulo, lascia il campo, “tigrotti” in otto. Dal dischetto Di Peri spiazza Mangini, 0-2 Leonfortese. Gli ennesi non affondano più il colpo nel finale, anche se all’88’ ancora capitan Di Peri da fuori scaraventa una bordata alle spalle di Mangini che significa 0-3 Leonfortese. Per i biancoverdi vittoria fondamentale in esterna, di certo non la specialità della squadra di mister Gaetano Mirto. Per la Tiger di mister Santino Bellinvia terzo ko consecutivo e tre espulsioni pesantissime. La settimana prossima c’è il derby con il Due Torri, i brolesi lo affronteranno ancora una volta in grande emergenza.

Proprio il Due Torri di mister Venuto, intanto, si arrende in maniera onorevole alla Nerostellati Frattese, perdendo per 2-1 in terra campana. I bianconeri di mister Grimaldi dopo 2’ sono già in vantaggio, grazie al fantastico gol del giovane classe 1997 Tascone, che da distanza siderale centra il bersaglio regalando l’1-0 ai suoi. Al 14’ arriva il raddoppio dei padroni di casa grazie a Longo, che realizza il punto del 2-0 capitalizzando al meglio un assist rasoterra di Toscano e battendo così Ingrassia per la seconda volta. Il Due Torri reagisce e accorcia le distanze grazie ad un rigore di Puntoriere, gol che manda le squadre al riposo sul 2-1 per la Frattese. Nella ripresa i biancorossi cercano il pari ma il muro dei padroni di casa non crolla, Nerostellati Frattese 2, Due Torri 1. Nonostante questo ko, classifica alla mano il derby sarà vissuto in casa biancorossa comunque con più serenità rispetto ai cugini di Brolo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close