LACATUS Ioan

Minacce su treno, un arresto

LACATUS Ioan

Gioiosa Marea – Nel pomeriggio di ieri, personale di Trenitalia stava effettuando regolarmente i controlli a bordo del treno intercity Patti-Palermo quando ha sorpreso privo di biglietto valido Ioan Lacatus, 64enne romeno senza fissa dimora, padre di Stefan Lacatus, il 24enne romeno posto in stato di fermo sabato 15 novembre perché senza biglietto aveva aggredito con un’arma da taglio un capotreno nei pressi della stazione ferroviaria di Spadafora.

Come da regolamento, i controllori hanno invitato il soggetto a scendere dal treno alla successiva stazione ferroviaria di Gioiosa Marea. Lacatus è subito andato in escandescenza e ha minacciato i controllori, i quali, sentendosi in pericolo, hanno dato l’allarme alla Centrale Operativa della Polfer di Palermo. Quest’ultima ha così chiesto supporto alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Patti che ha provveduto ad inviare sul posto i militari della Stazione CC di Gioiosa Marea.

Sul posto, i militari hanno trovato il 64enne intento a stendere della biancheria su una panchina. Alla richiesta di spiegazioni da parte dei militari dell’Arma, il romeno ha minacciato anche i Carabinieri, i quali hanno tentato invano di calmarlo per procedere all’identificazione. A questo punto l’uomo ha provato a darsi alla fuga per sottrarsi al controllo ma è stato immediatamente bloccato. Sono quindi scattate le manette per il 64enne romeno per il reato di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale ed incaricato di pubblico servizio. Nel corso della successiva perquisizione l’uomo è stato inoltre trovato in possesso di due forbici.

L’arrestato, a seguito degli accertamenti di rito, su disposizione del magistrato di turno, è stato trattenuto presso la camera di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Patti in attesa del rito direttissimo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close