iopplo

Pronto riscatto della Irritec Esperia

iopplo
Vincenzo Ioppolo

Capo d’Orlando – Nel campionato di Pallamano maschile serie A2 Girone E, la Irritec Esperia Orlandina si impone sulla Nova Audax per 23 a 24.  I rosanero nonostante la lunga sosta hanno tanta rabbia agonistica da smaltire in campo soprattutto dopo l’ultima  rocambolesca sconfitta. Le scorie post-Cardaci sono la squalifica di mister Lenzo appiedato dal giudice sportivo per un turno e sostituito in panchina da mister Barbera. Infermeria piena per i padroni di casa con Minissale ancora ai box e Galipò,Pizzino,Pirani,Caracciolo e Fragapane a fargli ottima compagnia. Ma il team paladino non è avvezzo all’autocommiserazione e scende in campo con la consapevolezza che è arrivato il momento di far i primi punti. Lo starting-seven si schiera con De Francesco tra i pali, Rizzo,Ioppolo Vincenzo e Torre terzini, Abbate e Ioppolo Carmelo ali e Ipsaro Passione Maurizio in zona pivot.  Gara che parte subito veloce con Ioppolo che al 1’ e 10’’ buca la difesa ospite, la risposta dei nisseni non tarda con Giunta e Malfa a ribaltare il punteggio. Ancora Ioppolo, ed al 5’ squadre in perfetta parità ( 2 a 2). Equilibrio che non si scosta neanche al 10’ con le squadre che continuano ad andare a braccetto ( 4 a 4 al 10’). Gli arbitri fischiano in maniera timida e senza un costrutto logico inanellando topiche colossali ora su un fronte ora sull’altro , scontentando tutti e creando un crescente nervosismo , inevitabilmente a rimetterci è la spettacolarità con molti degli uomini in campo a protestare veemente per le (in)decisioni arbitrali. Al 15’ con una rete di Ioppolo Carmelo i paladini avanzano di una lunghezza ( 6 a 5 ). Tra i rosanero cominciano i primi cambi con De Francesco che non apparso brillantissimo viene rilevato da Chiaromonte , il portierino tascabile dei rosanero sale subito in cattedra piazzando ottime parate , ma la partita continua a viaggiare tra il perfetto equilibrio del punteggio ( 8 a 8) e gli errori/orrori del duo Ungaro – Meli oggi decisamente in giornata no. I rosanero piazzano un break importante con Ioppolo Vincenzo e Torre (12 a 10 al 29’) . Nei secondi finali uno scontro fortuito tra Ioppolo Vincenzo e Barone con i due atleti che escono dal campo sanguinanti ( alla fine 2 punti di sutura sotto il mento per Ioppolo e tre punti all’arcata sopraccigliare destra per il nisseno). La ripresa parte ancora nel pieno equilibrio alla rete di Torre per i locali risponde Sicilia. Ioppolo rientra in campo dopo dieci minuti che la ripresa ha avuto inizio con due punti in più sotto al mento e tanta rabbia in corpo. Il numero 14 paladino sfoga subito il suo ardore andando a segno due volte , e dando il massimo vantaggio ai suoi ( 19 a 16 al 42’). Più passano i minuti e maggiore è la tensione in campo con gli arbitri travolti dalle polemiche incapaci di  riprende in mano il match. Merito va alle due squadra saper mantenere la gara maschia ma senza deragliamenti di sorta. A metà della ripresa i paladini segnano con Palmeri e rimangono sul +3 ( 20 a 17 al 45’). Gli ennesi colossali errori arbitrali penalizzano i rosanero in attacco con un rigore netto su Palmeri trasformato in sfondo , ne approfittano gli ospiti per recuperare il match e pervenire al pareggio ( 22 pari) con Giunta a8’ e 45’ dalla fine. Ioppolo Carmelo rincuora i suoi e riporta avanti l’esperia ( 23 a 22 al 53’) , errori arbitrali che in questo frangente premia i rosanero con un paio di falli non assegnati agli ospiti e Ipsaro a capitalizzare il ribaltamento di fronte portando + 2 la propria formazione ( 24 a 22 al 54’ e 20’’). Gara oramai che si gioca sul filo dei nervi , con i rosanero bravi a ribaltare il fronte sulle proteste avversarie con Abbate che telecomanda un pallone preziosissimo nelle mani di Ipsaro , il Barone rosanero non spreca il match-ball ed insacca per il 25 a 22 ( 56’) , la gara comunque rimane su ritmi alti , Lo Manto mantiene in vita i suoi ( 25 a 23) la risposta di Ioppolo non si fa attendere ed arriva precisa come una sentenza ( 26 a 23 al 58’ e 10’’). Ancora Giunta a rete , ma Palmeri a 45’’ dal triplice fischio congela risultato e match sul 27 a 24 regalando i primi tre punti stagionali ai rosanero. Gara come detto fortemente condizionata dalla conduzione arbitrale , apparsa timida e senza gran personalità ( solo tre due minuti tutti nel primo tempo) e con molte decisioni apparse davvero alquanto imbarazzanti  che hanno danneggiato entrambe le formazioni. “ In tribuna si soffre maledettamente – chiosa mister Lenzo , ma Barbera ed i ragazzi sono stati comunque eccezionali . Ci siamo innervositi troppo nei primi venti minuti di gioco per un arbitraggio alquanto discutibile , poi però abbiamo saputo gestire al meglio le situazioni di gioco. Tre punti che ci permettono di lavora con più tranquillità”. Felice anche mister Barbera oggi  alla guida del battello rosanero. “ Abbiamo cercato di sfruttare al meglio il lavoro fatto in settimana ed alla fine i tre punti sono meritati.” Raggiante anche il “bomber “ rosanero Ioppolo , che nonostante la botta rimediata non ci ha pensato un attimo a continuare il match  :- “ Finalmente ci scrolliamo di dosso lo zero in classifica. Era importante non fallire il match. Adesso guardiamo con più tranquillità le prossime partite”. Archiviata la quarta giornata è già tempo di pensare al prossimo turno , i paladini saranno impegnati a Palermo al Palaoreto contro la formazione del Kelona Palermo. Un match che negli anni ha sempre regalato grandi emozioni con gare punto a punto e risolte sempre nelle battute finali. Nel prossimo turno l’Irritec Esperia farà visita allo Kelona palermo

RISULTATI E CLASSIFICA

IRRITEC ESPERIA – NOVA AUDAX    27 – 24

HAENNA – IL GIOVINETTO                   32 – 27

A.S. IMPIANTI AETNA – KELONA PALERMO         34 – 35

RIPOSA LEADERBET SCICLI

CLASSIFICA

DOMUSBET HAENNA    12

KELONA PALERMO        06

NOVA AUDAX CL             06

A..S. IMPIANTI AETNA    03

IL GIOVINETTO MARSALA   03

IRRITEC ESPERIA     03

LEADERBET SCICLI     02

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close