Frazzano

Festeggiando San Martino, bilancio molto positivo

Frazzano

Frazzanò – Si è conclusa ieri sera la VI Edizione di Festeggiando San Martino “Mirtu, Frazzanò, Galati e Lonci sunu li quattru paisi di li funci”. L’evento, organizzato dal Comune di Frazzanò in collaborazione con l’Associazione socio – culturale “Vivere Frazzanò”, è stato suddiviso in due giornate e ha riscosso un grande successo di pubblico, proveniente dai paesi limitrofi.

La manifestazione si è aperta Sabato 8 Novembre alle ore 9:30, con un’escursione dei bambini delle scuole elementari e medie nel territorio di Frazzanò, per la ricerca e la raccolta dei funghi grazie all’aiuto del Gruppo Micologico “Padre Bernardino” di Ucria. Nel pomeriggio i tanti visitatori hanno potuto ammirare le bellezze storiche ed architettoniche del centro storico di Frazzanò, con le sue chiese, il Monastero San Filippo di Fragalà, le piazzette e i vicoli ricchi di fascino, attraverso alcune visite guidate. E’ stata anche allestita sempre dal Gruppo Micologico “Padre Bernardino” di Ucria, presso la Sala ex – biblioteca, una Mostra micologica dei funghi raccolti nella mattinata dagli studenti frazzanesi. Un altro punto forte è stata l’apertura sulla via principale del paese della Mostra – Mercato artigianale, che ha ricevuto l’adesione e la partecipazione di moltissimi artigiani e produttori di specialità tipiche, i quali hanno sfruttato quest’occasione per farsi conoscere e apprezzare. In serata si è svolta la degustazione di un’ampia offerta gastronomica: risotto ai funghi, salsiccia e porchetta di suino nero dei Nebrodi, accompagnati da funghi trifolati, pane casereccio e da un ottimo vino novello in onore di San Martino. Un’attenzione particolare è stata dedicata ai più piccoli, con la presenza dei divertenti gonfiabili.

La prima giornata si è chiusa con l’esibizione in Piazza Regina Adelasia del noto gruppo palermitano “Klezmer4sale”. Il complesso ha eseguito un concerto di musica klezmer/balcanica, genere musicale della tradizione ebraica con strutture melodiche, ritmiche ed espressive provenienti dalle differenti aree geografiche e culturali (Balcani, Polonia e Russia), con cui il popolo ebraico è venuto in contatto. La band palermitana ha intrattenuto i tanti presenti con una musica ricca di sfumature, ora con ritmi lenti e malinconici, ora con tempi incalzanti che invitavano a ballare.

Ieri sera invece, presso il suggestivo Monastero San Filippo di Fragalà, si è svolto il Concorso eno – gastronomico “Miglior Piatto” con la partecipazione di ben 9 ristoratori, presenti nei quattro Comuni del famoso proverbio, che dà il titolo alla manifestazione. I partecipanti al concorso hanno dato così lustro alla propria attività e alla propria arte culinaria con una degustazione di piatti a base di funghi. L’assaggio di questi prodotti è stato accompagnato dalla degustazione di vini della cantina “Tenuta dell’Abate”.

Al termine del concorso si è esibito il musicista blues Marco Corrao, il quale ha anche cantato in diversi concerti nei più famosi club degli Stati Uniti, come il “Blind Willie” di Atlanta, il “Bradfordville Blues Club” di Talahasse e ha cantato in paesi europei, come Svezia, Danimarca, Austria, Svizzera. Il cantante è diventato celebre anche in Inghilterra, dove ha suonato in uno dei tempi del folk, il leggendario “The Troubadour Club” di Londra. Marco Corrao, nel corso della sua carriera musicale, ha collaborato con tanti artisti sia italiani che stranieri; tra gli altri da ricordare il grande cantautore italiano Eugenio Finardi e il chitarrista americano Mark Johnson.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close