Tiger Marcia

Domenica nera per le messinesi in D

Tiger Marcia

Piraino – Pomeriggio da dimenticare per le squadre messinesi partecipanti al campionato di calcio di Serie D. Nel decimo turno del Girone I, infatti, solo l’Orlandina muove la classifica, pareggiando in casa contro la Nuova Gioiese per 1-1, mentre Due Torri e Tiger Brolo raccolgono zero punti nella doppia sfida alle squadre campane.

Buona cornice di pubblico al “Vasi” di Piraino per Tiger Brolo-Progreditur Marcianise, match valido per la decima giornata del Girone I di Serie D. Dopo la travagliata settimana condita dalle piccanti dichiarazioni del ds Magistro, i “tigrotti”, in tenuta biancorossa celebrativa, affrontano una formazione che deve ancora perdere in trasferta. Via Frittitta, Figura e Fantino, infortunati D’Arrigo e D’Emanuele, mister Santino Bellinvia deve arrangiarsi e schiera un 4-3-3 con il trio Di Senso-Calabrese-Sparacello in avanti. 4-2-3-1 per gli ospiti di mister Carlo Sanchez che, senza Carotenuto e lo squalificato Visone, si presentano in Sicilia con Iadaresta unica punta, sorretto da Allegretta-Conte-D’Anna. Arbitro dell’incontro il signor Bariola di Piacenza, assistito dai signori Principato di Agrigento e Scannella di Caltanissetta.

Parte forte il Marcianise che al 2’ con Partipilo su punizione impegna D’Alessandro, abile a distendersi in tuffo e respingere. La Tiger risponde al 18’ con Di Senso, che dai trenta metri costringe un incerto Palmiero all’angolo. Minuto numero 25, di controbalzo Allegretta mette alto dal limite. 3’ dopo, incredibile errore da pochi passi di Giordani. Il centrale gialloverde raccoglie l’invito dalla destra di Partipilo ma spedisce clamorosamente alle stelle. Ancora Tiger Brolo e ancora Di Senso: al 32’ la punizione del numero 10 locale non trova la porta, al 35’ il traversone dalla sinistra del fantasista è deviato senza la necessaria potenza da Calabrese, Palmiero blocca sicuro. Al 40’ la miglior opportunità della prima frazione di gioco è targata Progreditur. Cross dalla sinistra, D’Anna di testa in tuffo supera D’Alessandro ma il pallone si ferma sulla traversa. Dopo 1’ di recupero, quindi, il signor Bariola decide di concludere un emozionante primo tempo.

Stessi ventidue in campo per la ripresa e al 47’, a freddo, il Marcianise passa. Amnesia difensiva dei padroni di casa, Conte in piena area di rigore si ritrova tra i piedi un pallone più che invitante dopo una rimessa laterale e con una bordata da una decina di metri lascia di sasso D’Alessandro, traversa-gol e 0-1 Progreditur. La Tiger reagisce con veemenza ma senza fortuna. Al 53’ Di Senso spara dal limite, Palmiero è superlativo nel dire di no. Il Marcianise difende il vantaggio con ordine e prova saltuariamente a ripartire, in particolare con Conte che, su servizio di Partipilo, non inquadra i pali difesi da D’Alessandro col diagonale al 68’. Al 74’, sugli sviluppi di un angolo, Ferrante in acrobazia non centra lo specchio della porta di pochissimo. La gara si trasforma in un assedio giallonero, il Marcianise è alle strette ma i gialloverdi con esperienza e un pizzico di fortuna resistono agli assalti locali. Al 77’ uno strepitoso Di Senso va via sulla sinistra e regala un cioccolatino da spingere in rete a Calabrese. Il bomber brolese, solissimo, spreca mettendo fuori di un soffio tra la disperazione del pubblico di casa.  Nel finale ancora Calabrese ha due chances prima con un destro da fuori area e poi con un colpo di testa imprecisi. Finisce dunque 0-1 per il Marcianise, che sbanca il “Vasi” grazie al gol di Conte  e sale a quota 20 in classifica. Ferma a quota 12, invece, la Tiger di mister Bellinvia, generosa ma sfortunata nella prova contro i gialloverdi. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto dopo 90’ intensi vissuti sul filo del rasoio.

A Battipaglia, nel frattempo, il Due Torri di mister Venuto deve arrendersi ad una cinica Battipagliese. Dopo un primo tempo equilibrato, al 44′ Gordillo serve Odierna, che dall’altezza del dischetto scaglia un tiro imparabile per Paterniti, portando avanti i bianconeri di casa. Nella ripresa, i salernitani legittimano il successo con la doppietta di Esposito, che al 71′ sfrutta una sontuosa giocata di Di Matera per raddoppiare e che al 79′, sugli sviluppi di un corner, batte a rete dopo l’ottima sponda di Maraucci. Nel finale, il Due Torri sfiora il gol della bandiera con Cicirello e Akrapovic, ma il punto consolatorio biancorosso non arriva per pochissimo.

Infine, pareggia 1-1 l’Orlandina di mister Alacqua che, al “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando, passa in vantaggio al 37′ contro la Nuova Gioiese per effetto del gol siglato da Galia. Nel secondo tempo, il pari dei viola grazie ad un beffardo pallonetto di Fiorino che batte Pandolfo e regala un punto ai calabresi. Dopo dieci giornate di campionato, dunque, Tiger e Due Torri contano 12 punti in classifica, mentre l’Orlandina si assesta a quota 7. Tempi duri aspettano le messinesi di Serie D che, per motivi diversi, dovranno sudarsi la permanenza nella quarta serie fino alla fine.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close