RODRIGUEZ

La Costa ingaggia Rodriguez, Condello: «Eddy ciò che ci serviva»

RODRIGUEZ

Capo d’Orlando – Nuovo arrivo in casa Irritec Costa d’Orlando. Per sopperire all’infortunio del lungo Tommaso Colombo, la società del presidente Mauro Giuffrè ha ingaggiato Eddyson Elias Lopez Rodriguez.

Nato il 6 marzo 1993 a Santo Domingo, di nazionalità italo-dominicana, Rodriguez è un 4/5 di 200 cm x 95 kg. Piedi veloci e fiuto al rimbalzo sono i pezzi forti del repertorio dell’atleta di origini sudamericane, ormai da sette anni in Italia. Cresciuto nel settore giovanile della Crabs Rimini, durante la scorsa stagione ha vestito la casacca della Cestistica Bernalda in DNB. Quest’anno ha iniziato la campagna sportiva 2014/2015 con Benvento, in C Nazionale, prima di accettare con entusiasmo la proposta dei paladini, trasferendosi alla Costa d’Orlando.

«Sono molto contento di essere qui – racconta Eddy Rodriguez -. Mi hanno parlato molto bene della Sicilia, in particolare di Capo d’Orlando, e quando è arrivata la chiamata della Costa non ho esitato un attimo e ho immediatamente accettato. Il gruppo e l’allenatore mi hanno accolto benissimo, sono qui da soli due giorni ma mi sembra di essere a casa. Darò tutto me stesso per questi colori e spero di poter contribuire ai successi di questa società. Seguendo il coach e restando uniti possiamo toglierci grandi soddisfazioni. Mi auguro di restare più a lungo possibile in biancorosso, l’ambiente Costa mi ha già conquistato».

Soddisfatto dell’ingaggio del lungo ex Rimini anche il coach/ds biancorosso, Giuseppe Condello: «Dopo l’infortunio di Colombo avevamo la necessità di rimpinguare il nostro frontcourt. Abbiamo disputato un paio di partite in assoluta emergenza, con Sgrò e Vazzana adattati nello spot di 5, era d’obbligo infoltire il roster con un lungo vero e con questo tipo di caratteristiche in modo da avere più centimetri e chili sotto canestro. Credo Eddy sia il giocatore che faccia al caso nostro, anche se è da rifinire a livello offensivo, essendo disabituato a certe situazioni di gioco. Servirà qualche giorno affinché conosca alla perfezione il nostro playbook. Nel frattempo, comunque, sta già lavorando con il gruppo per imparare i primi giochi, ci darà una mano nel lungo periodo. Nonostante i tanti infortuni, in questo avvio la squadra ha raccolto risultati importanti. Con Acireale e Messina abbiamo pagato l’assenza di un vero lungo in rotazione ma in qualche modo abbiamo portato a casa due vittorie. Siamo stati molto bravi ad adattarci con più soluzioni sperimentali, specie in difesa, e questo è positivo. Adesso il calendario ci mette di fronte tre grossi calibri quali Cosenza, Palermo e Reggio Calabria. Il nostro vero valore spero si vedrà dopo questo difficile trittico di partite. Proveremo a vincerle tutte anche se non sarà assolutamente facile, fin dalla prima contro i cosentini. Per restare agganciati alle zone alte della classifica dobbiamo portarne a casa almeno un paio, lavoriamo per questo e io ho fiducia nei miei ragazzi e nei nostri mezzi, possiamo fare bene».

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close