frazzano

Consiglio approva Bilancio e Programma triennale Opere Pubbliche

frazzano

Frazzanò – Si è tenuto ieri sera il Consiglio Comunale di Frazzanò. La riunione si è svolta nella Sala Consiliare ed è stata preceduta dall’illustrazione del Piano Regolatore Generale, ad opera dell’Architetto Sergio La Spina. Tra gli argomenti da discutere, sono stati approvati il Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni per l’anno 2014, il Programma triennale delle Opere Pubbliche e il Bilancio di Previsione 2014. Riguardo invece al PRG, la sua applicazione è stata rimandata alla Regione e durante la Seduta è stata accettata una pregiudiziale per fare più chiarezza sulla questione. Il Piano Regolatore, creato nel 1987, è un passo in avanti dell’Amministrazione attuale, la quale dopo più di vent’anni cerca così di apportare alcuni cambiamenti all’interno del proprio Comune.

La prima proposta, approvata con sette voti favorevoli e tre contrari, riguarda il Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni, che determina la classificazione degli immobili e la destinazione urbanistica. I locali interessati da questo intervento sono: il piano terra della Casa Municipale con destinazione di archivio, il Monastero di San Filippo di Fragalà per le attività culturali, la Scuola Media, i Mulini, il Campetto di Calcio per le attività ricreative e i territori di proprietà patrimoniale comunale nel territorio di San Marco d’Alunzio. Anche il Programma triennale delle Opere Pubbliche è passato con sette voti favorevoli e tre contrari e riprende le linee guida di quello precedente. Le opere incluse in questo Piano danno un ordine di priorità agli interventi di manutenzione e completamento dei lavori già iniziati in precedenza, come l’adeguamento e la rifinitura della Strada della Favara, il ripristino e la manutenzione del Monastero di Fragalà, il rifacimento e la messa in sicurezza dei parametri murali, il recupero dei borghi stradali, il sostegno e la tutela delle attività forestali, la restaurazione del Palazzo Piparo da adibire a museo, la realizzazione del nuovo depuratore.

Il punto all’ordine del giorno più importante era sicuramente la presentazione del Bilancio di Previsione per l’anno 2014. La votazione è stata la medesima delle altre proposte, con sette voti favorevoli e tre contrari. Il Sindaco Gino Di Pane è intervenuto durante la discussione e ha spiegato i tagli necessari applicati quest’anno, vista la diminuzione del 20% delle entrate e la riduzione dei fondi forniti dalla Regione. Le entrate, ricavate da quelle tributarie ed extratributarie e dall’accesso ai prestiti, ammontano a 1.963.466,81. Mentre le spese, riferite a quelle tributarie e al rimborso di prestiti, sono 2.066.371,97. Il pareggio di Bilancio viene ottenuto grazie all’avanzo di amministrazione. La minoranza, anche se non ha presentato degli emendamenti, si è espressa contro il Bilancio, in quanto non condivide la gestione amministrativa.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close