Enzo Craccò

Mistretta in alto coi gol di Craccò, parla il bomber

Enzo Craccò

Mistretta – Nel Girone B del campionato di promozione è il Città di Mistretta una delle prime squadre a sorprendere gli avversari. Infatti la matricola nebroidea è ad oggi terza, avendo operato, grazie alla vittoria conquistata per 1-0 a Campofelice, alcuni sorpassi ai danni delle favorite. Ne parliamo in questa intervista con Enzo Craccò, attaccante classe 1978 ex Trapani ed Orlandina, tra i giocatori più attesi del campionato, complici le cinque reti che ha già messo a segno.

Enzo, sabato hai giocato la tua settima gara con la maglia del Mistretta e con 5 reti hai contribuito a questi 13 punti che valgono il terzo posto in classifica. Cosa pensi del vostro inizio di stagione?

Il nostro sprint rispetta le attese della società, siamo ad un buon punto. Ho giocato a Mistretta parecchi anni fa e così mi ritrovo a giocare con dei ragazzi che, a quell’’epoca, tiravano i loro primi calci al pallone. Nonostante la squadra debba ancora maturare una solida esperienza sta già dicendo la sua in campionato.

La dirigenza, conquistato il ripescaggio, ha voluto investire  sul blocco dello scorso anno inserendo qualche innesto, per accedere ai play-off. Anche se questa posizione è ottima contro Mamertina e CUS Palermo, al “Lentini”, ci si aspettava qualcosa in più.

Gli arrivi sono stati pochi, tra cui il mio e quello del portiere Musumeci. Salerno, che rientra da un prestito alla Tiger, era già di proprietà biancoazzurra. Non c’’è stata una rivoluzione e la Promozione è la categoria giusta per questa compagine. La dirigenza vuole fare un campionato tranquillo e glielo garantiremo fino alla fine.  Negli scontri di cui parlavi abbiamo pagato l’inesperienza del gruppo e anche se il nostro gioco non è sempre brillante riusciamo sistematicamente a fare gol, correndo tutta la partita e lottando su tutti i palloni.

Parlavamo dei gol che hai siglato, grazie ai quali ti posizioni al secondo posto della classifica marcatori a due distanze da Santino Biondo, del Rocca. Un attaccante d’’esperienza che ha militato in categorie superiori gioca in Promozione per esserne il capocannoniere?

Ciò che per me è importante, in questa stagione, è dare il possibile per la causa del Mistretta. Se i gol arrivano sarà una gioia per tutti, ma tutto sommato non è prioritario fare a gara per vincere la classifica marcatori. Se Craccò segna con frequenza, non sarà difficile al Mistretta accedere ai play-off, altrimenti potremmo faticare.

Domenica, in casa vostra, andrà in onda il primo round del derby contro la Stefanese. L’appuntamento è molto atteso e tutte e due le squadre hanno cominciato la stagione con qualche risultato inatteso. Il mister come ha deciso di impostare questa gara?

Essendo un derby il mister vuole da noi la massima concentrazione, oltre che la nostra consueta abilità nel gestire le azioni. Credo che sia importante pensare anche alle altre partite dopo il derby, senza farne un’ossessione. Sarà una partita che preannuncia spettacolo, a cui tengono molto sia amastratini che abitanti di Santo Stefano. L’’importante è che vinca il calcio.

Pomeriggio affrontate il Real Calcio in casa per la coppa Italia, dopo l’’1-1 di Pollina. In questo torneo inseguirete l’accesso alla categoria superiore?

Vedremo dove possiamo arrivare, il Mistretta non ha l’’obbligo morale di arrivare in Eccellenza ma, innanzitutto, quello di salvarsi. Se poi le gare ci daranno ragione, portandoci ad un passo dal trofeo, sarà un piacere godere fino in fondo il nostro percorso.

In chiusura ti chiedo un commento sugli avversari. C’è qualche squadra che in campionato ti ha stupito? Sarà poi più ampia la contesa per l’’Eccellenza o quella per non retrocedere?  

In base a quello che leggo, che vedo in campo e che sento dagli amici che sono sparpagliati nelle varie formazioni, è senza dubbio la mia ex squadra, il Rocca di Capri Leone, la più attrezzata per vincere la serie. Vedo molto bene anche il Cefalù, che la insidierà fino alla fine. Vedendo i costi economici sono queste due squadre che si giocheranno l’’accesso diretto all’’Eccellenza, senza però  escludere il probabile exploit di qualche altro sodalizio.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close