dissesto alcara

Il Comune si dota del Piano Integrale di Protezione Civile

dissesto alcara
Alcara Li Fusi – 
Il sei ottobre scorso, durante la seduta del Consiglio Comunale, è stato approvato all’unanimità, per la prima volta, il Piano di Protezione Civile, redatto dall’U.T.C., guidato dall’Ing. Basilio Sanseverino, avvalendosi della preziosa collaborazione del Dott. Pianificatore Territoriale Urbanista Umberto Di Naso.

Lo strumento di pianificazione e di gestione dell’emergenza, fortemente voluto dal Sindaco dott. Nicola Vaneria, riveste una grandissima importanza in chiave di prevenzione dei rischi, in un territorio difficile come quello alcarese e mira ad essere semplice, snello e flessibile come voluto della Legge n.100/2012  che modifica ed integra la Legge n.225/1992.

Obiettivo del Piano di Protezione Civile è: “Tutelare l’integrità della vita della popolazione, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni derivanti da calamità naturali”, distinguendo le seguenti attività: Previsione, Prevenzione, Gestione dell’emergenza e Superamento dell’emergenza.

Il Piano analizza i molteplici rischi cui è esposto il Comune di Alcara Li Fusi, distinguendoli in Rischio Sismico, Rischio Geomorfologico, Rischio alluvioni e Rischio Incendi di Interfaccia.

Lo strumento è stato realizzato grazie ad un’approfondita analisi del territorio, delle sue dinamiche naturali antropiche ed alla raccolta di dati statistici ed interpolazione degli stessi, portata avanti in mesi di studio ed approfondimento.

Il documento approvato si avvale di dati, informazioni e notizie acquisite mediante  una base cartografica aggiornata, ortofoto, rilievi in situ, consultazione di piani di area vasta e di settore, quali: il Piano di Assetto Idrogeologico del Bacino del Rosmarino, il Piano del Parco dei Nebrodi, il Piano di Gestione delle Aree Natura 2000 (SIC e ZPS), lo Studio Agricolo Forestale e lo Studio Geologico, la planimetria del centro urbano in scala 1:2.000 aggiornata ed infine i fogli di mappa catastale a scala 1:1.000 riguardanti il tessuto urbano.

sindaco Vaneria

Dalla sovrapposizione e interpretazione di tali cartografie e dati si sono generate numerose mappe tematiche di fondamentale importanza per il dimensionamento delle aree di attesa, di ammassamento e di accoglienza, al fine di individuare la security line e gli edifici sensibili, tattici e strategici per affrontare le emergenze.

Dopo la pubblicazione sul sito internet del Comune e la trasmissione al Dipartimento Regionale della Protezione Civile ed alla Prefettura di Messina, l’Amministrazione Comunale, oltre a distribuire degli opuscoli informativi ad ogni singola famiglia, intende avviare una serie di incontri, articolati per quartiere e nelle scuole, per illustrare le linee guida del piano e sensibilizzare la cittadinanza su un tema di enorme portata per la pubblica incolumità.

In tale ottica nei mesi scorsi era stato attivato un servizio gratuito di messaggistica con il quale poter informare per sms tutti i cittadini in caso di allerta e pericoli vari segnalati dalla protezione civile. Inoltre già nel 2013 era stato costituito Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile formato da più di trenta volontari in grado di poter far fronte alle varie esigenze della popolazione in caso di particolari scenari di intervento.

Il Sindaco esprime profonda soddisfazione per il voto unanime che il Consiglio Comunale ha riservato a questo importante atto essendo lo strumento operativo di prevenzione e azione in caso di emergenza che può essere gestita ed affrontata sia dall’interno, con un coordinamento proprio, sia dall’esterno, con l’intervento sinergico del Dipartimento Regionale e Provinciale della Protezione Civile e della Prefettura ai quali sarà trasmesso per competenza il piano integrale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close