Patti mps

Rapina al MPS, i dettagli

Patti mps

Patti – Il 26 marzo scorso, tre ignoti malfattori, alcuni dei quali del tutto travisati e con guanti, si sono resi protagonisti di una rapina ai danni della filiale della Banca Monte dei Paschi di Siena, sita in Patti, asportando dalle casse dell’istituto denaro in contanti, successivamente stimato in complessivi € 8.510,00. I tre rapinatori dopo avere compiuto il colpo (per l’esecuzione del quale non si facevano scrupolo di minacciare e trattenere i clienti dell’istituto), si sono dati alla fuga a bordo di un’autovettura, alla cui guida si trovava un quarto complice.

Le attività investigative immediatamente avviate dagli agenti del Commissariato P. S. di Patti hanno permesso di rintracciare i responsabili grazie anche alle immagini di taluni sistemi di videosorveglianza che ritraevano gli autori del delitto in un momento in cui non avevano celato i propri volti per l’irruzione in banca.

A seguito di un certosino lavoro investigativo sono stati acquisiti indizi tali da far intuire che i criminali provenivano in trasferta dal capoluogo siciliano, si è coinvolta, pertanto, nelle ricerche la Squadra Mobile di Palermo, che ha riconosciuto nelle immagini acquisite dai poliziotti di Patti le effigi di tre individui di quella città, noti all’ufficio, e in parte gravati da plurimi precedenti specifici in materia di rapine, segnatamente commesse ai danni di filiali della Banca Monte Paschi sparse in tutta la Sicilia.

I tre, che peraltro sono stati notati insieme per le vie di Palermo qualche tempo dopo la commessa rapina, sono stati così concretamente identificati in:

Salvatore Freschi, nato a Palermo il 14/12/1988 (con plurimi precedenti specifici);

Giuseppe Palma, nato a Palermo il 01/04/1992 (con precedenti per rapina);

Salvatore Tagliarini, nato a Palermo il 23/11/1991 (pregiudicato). Si tratta dell’autista.

Gli esiti di questo serrato lavoro investigativo sono stati quindi rassegnati alla Procura della Repubblica di Patti, nella persona del sostituto Dott.ssa Rosanna Casabona, che, avallando le conclusioni cui era pervenuta la Polizia di Stato,  ha rischiesto ed ottenuto dal GIP del Tribunale pattese, Dott. Ugo Molina, un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere a carico dei tre responsabili del fatto criminoso.

Nella notte appena decorsa, a Palermo, personale del Commissariato di Patti unitamente a quello della Squadra Mobile di quel capoluogo, ha dato esecuzione al predetto provvedimento cautelare, traendo in arresto i tre rapinatori che sono stati rinchiusi nel carcere di Palermo – Ucciardone.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close