IMG_7165

Promozione, anticipi a suon di gol

IMG_7165

San Piero Patti – Finiscono tutti con risultati schiaccianti gli anticipi del campionato di promozione. Se infatti Campofelice – Real Calcio viene sospesa per maltempo al 45′ sul risultato di 1-1, il Castelbuono espugna S. Stefano segnando ben tre reti. I palermitani passano già al 10′ grazie a Levantino, abile a sfruttare un traversone e depositare in rete il vantaggio ospite. 5′ dopo, gara in ghiaccio grazie ad Esposito, che in mischia insacca lo 0-2. Nella ripresa chiude i giochi Bonamonte, 0-3 Castelbuono. Intanto il Cefalù balza da solo in testa alla classifica nel match di cartello contro il Mistretta. In attesa che giochi il Merì, infatti, i ragazzi di Minutella vincono grazie alle reti di Caronia e Fazio, accorciate poi da Craccò nel primo tempo con gli ospiti già in dieci, mentre D’Amico fissa lo score su 3-1. Il Montemaggiore esce poi dall’empasse stendendo per 3-0 la Ciappazzi, inchiodata ad un punto e il Cus Palermo risponde alla rete di Castellino affossando con quattro reti, messe a segno da Picone, Reina, Lentini e Ragusa, l’Iniziativa. Di questa partita riportiamo la cronaca.  

Dopo un primo tempo convulso e frammentato il CUS Palermo trova riscatto e cala il poker all’’Iniziativa, raggiunta a quota 6 punti. Gli ospiti, illusi dal momentaneo vantaggio firmato da Castellino, crollano sotto le invenzioni di Ferrara e Reina, senza poter attutire il passivo sul finire.

All’’avvio di gara, sotto la pioggia battente, apre le ostilità il CUS, che su calcio d’angolo spreca l’occasione con Abisso. Il centrale, infortunatosi pochi minuti dopo, non è per niente attento e va alto sopra Pontillo. Lentini imposta poi al 15’ e conclude titubante sul fondo. L’’Iniziativa non si fa attendere e punteggia la gara di palle poco limpide stroncate quasi sempre in off-side. Dopo la mezz’ora tocca di nuovo ai palermitani, che trovano Picone oltre la difesa nel cogliere l’assist di Di Franco e insistono sul corner assegnato al 35’. L’’area è completamente assediata e sulla respinta Bongiorno assegna una punizione dalla distanza, eseguita malissimo da Reina.

Finito il primo tempo i sampietrini sfruttano l’assenza di pioggia per attaccare da subito, trovando il vantaggio dopo poco meno di due minuti. Genes guida una buona palla, intuisce il sopore casalingo e con un filtrante azzeccato regala a Castellino la palla da appoggiare in rete. Sullo 0-1 entra così in campo Giancarlo Ferrara, che trascina da subito e consente ai suoi compagni di neutralizzare l’’errore commesso. Al 51’’ infatti accelera sulla fascia e con Pontillo rimasto sulla linea di porta, crossa a favore di Picone che di testa ristabilisce l’’equilibrio. Non passano allora due minuti che il ritmo frenetico della gara consente al CUS di raddoppiare. Reina trova il giusto spiraglio e sforata la difesa supera Pontillo in uscita, mettendo la sfera alle sue spalle. Gli equilibri difensivi dell’Iniziativa saltano e ne fa le spese Cottone, espulso per doppia ammonizione. Al 62’’ cambia ancora lo score, con la rete di Lentini identica a quella del pareggio, complice uno sbilanciamento degli ospiti in avanti alla ricerca del 2-2. Reina è l’’autore del cross dal lato opposto e il suo compagno non sbaglia. Ferrara calcia una buona punizione poco dopo e Pontillo rimane in traiettoria. A chiudere la gara, al 74’’, arriverà poi Ragusa quando recuperando la respinta dell’estremo difensore nebroideo su Reina, fa 4-1 con poche resistenze.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close