Porto-di-Capo-dOrlando22

Approvato il finanziamento per il porto

Porto-di-Capo-dOrlando22

Capo d’Orlando – Come già anticipato lunedì scorso (clicca qui per leggere l’articolo) sembra essere giunta all’epilogo la travagliata storia riguardante il finanziamento per il completamento dei lavori del porto di Capo d’Orlando. La Regione Siciliana, tramite l’Assessorato della Infrastrutture e della Mobilità, ha finalmente approvato il finanziamento di € 48.489.679,00 in Project Financing con DDG 1951-S8 del 4 agosto 2014. (Clicca qui per leggere il documento integrale dell’approvazione del progetto).

La copertura finanziaria della quota pubblica occorrente per l’intervento, pari a € 20.024.471,00, sarà garantita per € 12.608.471,00 a valere sul capitolo di spesa 876018 “Interventi per la realizzazione dell’obiettivo operativo 3.3.2 del Programma Operativo regionale FESR 2007-2013” del Bilancio della Regione siciliana per I’esercizio finanziario in corso. Alla spesa dei restanti € 7.416.000,00 a valere sul capitolo di spesa 872042 “Interventi di riqualificazione, completamento e messa in sicurezza dei porti, compresi nella seconda fase del piano di sviluppo della nautica da diporto” per l’esercizio finanziario in corso, si farà fronte con le somme di cui al decreto di variazione di Bilancio rep. n. 80133 del 07/05/2014 del Dipartimento Bilancio e Tesoro.

La quota privata di € 28.465.208,00 sarà garantita interamente dalla Società Porto Turistico di Capo d’Orlando, grazie alla concessione di un finanziamento di € 20.000.000,00 di fondi Jessica tramite “Project Financing”, con la restante somma a carico della stessa società.

L’erogazione delle somme sarà effettuata con l’emissione di ordini di accreditamento in favore del Legale rappresentante dell’Amministrazione comunale di Capo d’Orlando, sulla base di apposita richiesta dello stesso, corredata della dichiarazione di spendibilità di cui all’art. 11, comma 2 della L. R. 2/1992 e ss.mm.ii. e da una distinta analitica delle somme richieste sottoscritta congiuntamente dal Direttore dei lavori e dal Responsabile Unico del Procedimento, previa verifica amministrativa, da parte del Servizio 8-Infrastrutture Marittime e portuali circa l’ammissibilità delle singole voci di spesa.

Saranno poste a carico del Comune di Capo d’Orlando tutte le spese che dovessero essere non ammesse a rendicontazione nell’ambito del Programma Operativo cofinanziato dall’Unione Europea. Ai fini della ammissibilità della spesa si fa riferimento al D. P. R. 03.10.2008 n. 196 pubblicato sulla G. U. R. I. n. 294 del 17.12.2008 “Regolamento di esecuzione del regolamento (CE) n. 1083/2006 recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione” così come integrato e modificato con D. P. R. 5.4.2012 nonché al Regolamento (CE) n. 539 del 16.06.2010 del Consiglio dell’Unione Europea recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione per quanto riguarda la semplificazione di taluni requisiti e talune disposizioni relative alla gestione finanziaria; tutte le spese a qualsiasi titolo connesse ai lavori del progetto in argomento di cui al presente decreto, non coperte dal relativo finanziamento, resteranno a carico del comune di Capo d’Orlando.

Con la notifica del decreto in questione, il comune orlandino accetta le condizioni presenti nel provvedimento impegnandosi a rispettare una serie di norme di seguito riportate.

DDG

Il mancato rispetto da parte della Amministrazione comunale di Capo d’Orlando delle prescrizioni e degli impegni riportati nel decreto nonché nell’Accordo di programma comporterà l’immediato avvio del procedimento di revoca del finanziamento.

Tutto sembra dunque al proprio posto. Se non ci saranno ulteriori intoppi, Capo d’Orlando avrà finalmente il suo porto.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close