san marco

Il Museo Bizantino ospita le Cerimonie di laurea del “Leonardo da Vinci”

san marco
San Marco d’Alunzio –
 Il 26 settembre scorso si è aperta, alla presenza del Presidente del Parco dei Nebrodi dott. Giuseppe Antoci, la cerimonia di laurea di due studentesse dell’Accademia di Belle Arti “Leonardo da Vinci” di Capo d’Orlando.

Giorno felice, dunque, per il Comune di San Marco d’Alunzio che lo ha visto protagonista di questo nuovo evento voluto dal Presidente dell’Accademia prof. Gaetano Mannelli, che ha intuito, nella Sala degli Affreschi del Museo della Cultura e della Arti Figurative Bizantine e Normanne, il luogo ideale per poter discutere e conferire la laurea alle due universitarie.

L’iniziativa stravolge il polveroso e rugginoso concetto che vede i musei in Sicilia come luoghi freddi, statici, chiusi in se stessi e dà conferma di volersi adattare alle altre esperienze di musei dinamici, in continua evoluzione, che si distinguono per l’impatto sul territorio sia in Italia che nel mondo, al passo con la nuova epoca riconoscendo nel  patrimonio storico-artistico e nel museo anche realtà educative perché, riflettendo, la loro intrinseca missione è quella proprio di nascere, svilupparsi e, soprattutto, continuare a esistere nel tempo. La visita in un Museo è come una macchina del tempo che conduce il visitatore in spazi temporali che può scegliere per valutare lo sforzo dell’uomo nella sua evoluzione in tutti i campi:dall’arte alla tecnologica, dal pensiero alla comunicazione: lo studio di un passato che si confronta con il  presente per produrre un futuro migliore.

Nell’occasione il Comune di San Marco d’Alunzio ha accolto con piacere la visita del Presidente del Parco dei  Nebrodi dott. Antoci che, da moderno profeta, non solo ritrova la sua linea di pensiero nel nuovo metodo di presentare le strutture culturali, sottolineando l’importanza della diffusione della cultura come strumento che forma personalità creative che potranno agire per arricchire il territorio, ma non ha mancato di esprimere, con una nota di orgoglio, la presenza del comune di San Marco d’Alunzio  nel territorio del Parco dei Nebrodi, definendolo anche come “la capitale della cultura dei nebrodi”, un modello da imitare, e che il Parco appoggiadi esprimere una nota di biasimoarco d’ e supporta le iniziative e i progetti messi in campo dalla cittadina (da segnalare la mostra con opere di arte contemporanea realizzata dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Capo d’Orlando visitabile presso la Sala della Grande Cisterna del Castello Normanno fino al 05 ottobre e la mostra di opere pittoriche dell’artista Alessandro Maio allestita alla GADAM aperta fino al 19 ottobre 2014).

 

Il Museo diviene dunque luogo in cui la “forza cultura” è in grado di unire istituzioni pubbliche e private, dalla cui unione potranno nascere ricchi e importanti progetti che daranno un’impronta determinante a tutto il territorio nebroideo, e non solo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close