Milazzo

Derby da primato, settimana calda per Igea e Milazzo

Milazzo

Milazzo – Sarà un derby d’alta quota quello che si giocherà nel prossimo fine settimana tra Igea Virtus Barcellona e Milazzo. Le due formazioni, che si affronteranno allo stadio “D’Alcontres” di Barcellona P. G., si trovano appaiate in testa alla classifica del Girone B di Eccellenza con 10 punti dopo quattro turni. Ieri, infatti, i milazzesi hanno superato il Città di Messina per 2-1 mentre i barcellonesi hanno visto interrompersi a tre il numero di successi consecutivi impattando sul terreno dell’Acireale.

Al “Grotta Polifemo” di Milazzo, i mamertini di mister Lorenzo Alacqua stendono 2-1 il Città di Messina di mister D’Alessandro complice anche una partenza lanciata. Al 4′ i rossoblù sono già in vantaggio grazie a Venuti, che raccoglie un servizio in profondità di Dama e batte Durante con un preciso diagonale. I padroni di casa potrebbero raddoppiare con D’Anna e Parisi ma le conclusioni dei calciatori locali non hanno fortuna. Sfortunato è anche Cariolo, che sfiora più volte il pari per il Città di Messina ma finisce sempre per sbattere contro il muro eretto da uno straordinario Di Dio. Il match è divertente, le squadre si sfidano a viso aperto ma a passare è ancora il Milazzo. Minuto numero 38, lancio millimetrico di Alosi, tacco al volo di Venuti per Dama che, con un delizioso pallonetto, beffa Durante e porta sul 2-0 i ragazzi di mister Alacqua. I messinesi sono comunque tenaci e al 60′ riescono a riaprire la partita con un altro ex, Fleri, che sfrutta una buona giocata di Libro per accorciare le distanze. I giallorossi nel finale si lanciano all’arrembaggio ma i mamertini non soffrono più di tanto e vanno anzi vicini al terzo gol prima con Venuti e poi con D’Anna. Finisce comunque 2-1, con il Milazzo che porta a casa i tre punti dopo un incontro ad alto ritmo.

Al “Tupparello” di Acireale, intanto, l’Igea Virtus capolista non va oltre lo 0-0 contro l’ostica formazione di casa Nella prima frazione di gioco sono proprio Crinò e soci ad avere le migliori occasioni da gol, ma gli avanti giallorossi sono poco precisi nell’ultimo passaggio o in fase conclusiva, vanificando le buone trame di gioco proposte fino ai sedici metri. La ripresa è molto più dura per i ragazzi di mister La Spada, che devono ringraziare un paio di prodigiosi interventi di super Galipò per il punto portato a casa. Dopo quattro turni, dunque, il Città di Messina resta a metà classifica con 6 punti conquistati. Le zone alte della graduatoria vedono invece in testa a pari merito Milazzo ed Igea Virtus. Il quinto turno di campionato propone, dopo un attesa di oltre due lustri, proprio Igea Virtus-Milazzo. Al “D’Alcontres” si attende il pubblico delle grandi occasioni per quello che sarà a tutti gli effetti un grande derby da primato.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close