IMG_6762

Spinella piega il Montemaggiore, bene il Cefalù, Santangiolese ko

IMG_6762

San Piero Patti – Turno ricco di anticipi per il girone B del campionato di Promozione. Dopo i tre punti conquistati a tavolino tramite ricorso ai danni del Castelbuono ’75, il Cefalù vince 1-0 con un gol di Caronia al minuto 30 e raggiunge il Rocca a quota 9 punti, mentre cade la Santangiolese, che non riesce a opporre resistenza al riscatto del Campofelice, vittorioso per 2-0 dopo due sconfitte con le reti di Di Cara e Ata. E’ invece momentaneamente terza l’Iniziativa San Piero Patti, che dopo aver conquistato i primi 3 punti, fa 0-1 contro il Montemaggiore grazie a Massimiliano Spinella su punizione. Rinviata a lunedì CUS Palermo – Castelbuono, si aspettano le altre gare, tutte tra squadre che puntano a raggiungere diverse parti della classifica.

Ecco allora la cronaca estesa di Montemaggiore-Iniziativa.

Decide Spinella al comunale di Cerda tra Montemaggiore ed Iniziativa, regalando con il suo 0-1 il bottino pieno agli ospiti che, dopo un primo tempo sofferto, cambiano strategia e si portano a quota 6. Infatti i trainer Calabrese e Giuttari partono con un 4-4-2 che torna poi all’’originario e vittorioso 4-3-3.

In avvio gli ospiti pungono restando timidi e la prima occasione è dei madoniti. Cavarretta batte punizione da 30m e, concludendo in porta, trova Svezia a pararlo in traiettoria. Al 20’’ Adamo attinge bene alla punizione avanzata di Bongiovanni e crossando sul primo palo, non trova nessuno in tempo utile per la conclusione, mentre solo cinque minuti dopo i gialloblù hanno una irripetibile occasione per passare in vantaggio. La difesa e Svezia non si intendono per nulla e perdono clamorosamente una ghiotta palla recuperata da Geraci. L’’esterno d’’attacco non la raccoglie bene e con altrettanta sorpresa va sopra la traversa nonostante lo spiraglio creatosi alle spalle del portiere sampietrino. Il Montemaggiore non ci sta e nonostante il colorito possesso palla degli ospiti si fa pericolo al 33’’ con Pagano. Dai 30m, su punizione, calcia alto e colpisce una traversa interna subito in possesso di Svezia. Nel recupero della prima parte di gara, Adamo spinge avanti i suoi nuovamente con una punizione, che sulla ritirata dei difensori casalinghi, costringe Lo Bianco in tuffo.

Rientrando l’’Iniziativa cambia marcia, con un nuovo modulo e nuove motivazioni. Parte forte da subito, ma al 53’’ perde palla in favore di un contropiede culminato in una punizione. Mazzeo alla battuta mette al centro ma uno dei suoi compagni finisce in fuorigioco. Poco dopo Genes intercetta un assist perfetto ma, con scarsa coordinazione, non può spingere in rete. Lo stesso esterno si procura al 60’’ lo sterile calcio di rigore, assegnato per atterramento ad opera di Cavarretta. Adamo va sul dischetto e con un calcio debole ed angolato, viene deviato in corner da Lo Bianco. Un nuovo rigore errato funge da shock per l’’Iniziativa, che sentendosi ormai padrona del match, si butta in avanti e con Spinella trova al 65’’ la rete che vale il match. Su punizione ravvicinata a due c’’è il marchio del centrale fatale alla destra di Lo Bianco,  che con un impatto da manuale, batte il calcio piazzato quasi come fosse dagli undici metri. Indolenzito così il gioco, gli ospiti mantengono il risultato senza strappi. Ad un quarto d’’ora dalla fine Spinella batte un’’altra punizione ribattuta dalla difesa , quando a pochi secondi, Furnari da solo in avanti è in fuorigioco. Nel finale i padroni di casa tentano il tutto per tutto e Pagano, che si illude di aver pareggiato su punizione, è nettamente in off-side. Tra le proteste, a pochi secondi dalla fine, lo stesso Pagano viene espulso per doppia ammonizione.

E’ così impasse per i palermitani, alla terza sconfitta consecutiva, mentre l’Iniziativa, con due vittorie già messe a segno, può guardare con più ottimismo allo scontro interno contro il Cefalù in programma domenica 28.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close