irene e gaetano brolo

Pagamento “mutui fantasma”, botta e risposta

irene e gaetano brolo
Brolo
– Botta e risposta tra Ettore Salpietro, candidato a sindaco alle ultime amministrative e l’attuale primo cittadino Irene Ricciardello. Tema del contendere le dichiarazioni del capo dell’esecutivo brolese relative alla necessità di dover pagare i cosiddetti “mutui fantasma”. Ieri, tramite un comunicato stampa diffuso dall’associazione politico culturale “Kronos” a firma di Salpietro veniva ribadito come l’erogazione delle somme relative ai mutui, da parte della cassa deposito e prestiti, era viziata di illegittimità, in quanto “Esistono degli autorevoli pareri in base ai quali essendo la Sicilia Regione a Statuto speciale, per ciascun mutuo “incriminato” necessitava un passaggio in Consiglio Comunale che non è mai stato fatto. In assenza di questo passaggio, continua Salpietro, che la Cassa non ha mai richiesto, i soldi non sarebbero mai dovuti essere erogati.e chiedendo alla Ricciardello che “prima di subire supinamente la richiesta di restituzione a carico del Bilancio Comunale dovrebbero approfondire la questione sino ad ottenere, se fosse il caso, la pronuncia di un giudice”.

Non si è fatta attendere la reazione del primo cittadino e della sua amministrazione. “Mutui & Dissesto  – “Supinamente” e “remissività” non sono termini che si addicono alla nostra amministrazione”. Irene Ricciardello, mentre si appresta a ricevere i commissari regionali, ritornati a Brolo per aver carte e riscontri e per incontrare il nuovo revisore dei conti, replica al comunicato di Ettore Salpietro. “ Non voglio creare contraddittori, ne scendere a classico tu per tu, non è tempo, non è concludente, e non voglio passare il tempo dietro o a rispondere ai comunicati stampa, spesso pieni del nulla, ma  utilizzare questo strumento per informare, chiarire, dibattere, specificare, e spero che questo spirito sia colto da tutti”.

“Abbiamo lottato, denunciato, rivoltato come un calzino quel blocco monolitico fatto di omertose coperture, di favori, di atti più o meno fasulli, la passata amministrazione, che agli occhi di tutti era imbattibile, impenetrabile. L’abbiamo fatto con coraggio, con ostinazione, con caparbietà, con tenacia continua il Sindaco. Crediamo fermamente che il comune di Brolo e i suoi cittadini non possono avere un danno su un torto già subito. Il comune non può pagare le colpe di chi ha agito in mala fede. Il comune non ha le opere per le quali il mutuo anzi i mutui sono stati erogati”.

 

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close