IMG_6580

Cannizzo piega Sant’Agata, Gullà trascina la Santangiolese

IMG_6580

San Piero Patti – Conducono la seconda giornata del campionato di promozione, oltre il Rocca di Capri Leone solo in testa,  Santangiolese, Real Calcio ed Iniziativa, che vincono i tre match casalinghi per 1-0. I biancoazzurri passano contro il CUS Palermo grazie ad una rete di Gullà, a segno al 68′ su punizione, mentre i sampietrini sono trascinati dal capitano Cannizzo, che firma il vantaggio al 90′. Altre 3tre partite finiscono in pareggio con ben quattro reti messe a segno. Negli anticipi la Mamertina sfiora l’impresa a Mistretta, quando Craccò e Melidone recuperano sia lo 0-1 che l’1-2 firmati da Zingales. Il Merì, con la doppietta di Impalà non passa su una Stefanese che dopo la crisi risolta dimostra grande cuore e nel derby tra le corazzate palermitane Castelbuono e Cefalù, vanno a segno prima Sardina e Marcoccio per i biancorossi, poi doppio Vegna a recuperare lo spareggio. Si sono annullate invece, prima di passare all’ampia cronaca su Iniziativa – Città di Sant’Agata, Sinagra e Ciappazzi sul risultato di 1-1. Segnano su punizione prima La Torre poi Leone.

L’’Iniziativa mette a segno il primo bottino pieno della sua storia in promozione facendo 1-0 tra le mura amiche contro il città di Sant’Agata. I giallorossi segnano infatti al 90’ grazie ad uno strepitoso capitan Cannizzo, che è risolutivo fin quasi alla doppietta giocando solo 6 minuti.

Poche le palle gol nella prima frazione ma limpide solo per i giallorossi, quando al contrario il possesso palla viene costruito dagli ospiti senza il giusto ordine. Al 20’’ Furnari prova a superare la stasi, ma, lanciato a rete dal suggerimento di Bongiovanni, è di poco in off-side. L’’Iniziativa, ancora convinta, procura un calcio di rigore al 32’ e Adamo, alla battuta, calcia lento ed angolato, venendo parato da Carbonetto. Prima dell’intervallo resta solo l’azione guidata da Sorrenti, che in possesso di un’ottima palla in area, servendo Genes, trova l’’esterno oppresso dalla marcatura e non pronto a calciare la sfera.

Nella ripresa Adamo batte al 53’’ una buona punizione da 25m, finendo tra le mani del portiere rossoblu.  Un minuto dopo tocca a Castellino, che cogliendo il cross preciso di Genes, impatta male di testa. Al 57’’ è forte l’incredulità degli spettatori, con un nuovo miracolo di Pontillo su un tiro ad un passo dalla realizzazione a firma di Delfio Calabrese. L’’attaccante ospite si muove con la linea del fuorigioco e chiude all’’incrocio dei pali la palla salvata da un fulmineo portiere casalingo. Le squadre subiscono allora un colpo di frusta dovuto ai ritmi alti tenuti in campo e dopo i 60’’ i trainer si occupano di alcune sostituzioni. Nell’ultimo quarto d’ora diventa impenetrabile la difesa sampietrina e muovendosi quasi con telepatia, sventa prima Maniaci da solo in area, poi Nurò che a pochi passi dalla linea è bloccato dall’uscita di Pontillo e successivamente ancora lo stesso attaccante subentrato. Spinella e Pontillo si muovono alla perfezione e cancellano i timori dei propri compagni di squadra con un intervento magistrale. Al 90’’ la salita in cattedra dell’Iniziativa diventa più che un semplice fatto geometrico e Sorrenti trova lo spiraglio corretto in corner che porta al vantaggio firmato dal capitano sampietrino. Adamo fa sua la palla e la appoggia a Cannizzo, che in tuffo trova i pochi centimetri disponibili per andare in rete di testa. Biondo conduce nel recupero due azioni personali e se la prima va sul fondo, la seconda, dopo un assist eccessivamente paziente, è fallita da Cannizzo sottoporta.       

Nel prossimo turno l’Iniziativa incontra la prima madonita del suo cammino a Cerda, il Montemaggiore reduce da due sconfitte. Il città di Sant’Agata ospita il Mistretta. Nell’altra metà della classifica, è cominciata la corsa del Rocca di Caprileone, unico in vetta a punteggio pieno.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close