Bomber Rino

Crinò-Frisenda, la coppia del gol fa felici Igea e Milazzo

Bomber Rino

Messina – Comincia con più luci che ombre il Girone B di Eccellenza per le formazioni del messinese. Vincono, infatti, Igea Virtus Barcellona e Milazzo, rispettivamente 1-0 sul Paternò e 0-2 nel derby a Taormina. Perde invece il Città di Messina, battuto a domicilio dal Modica.

Partiamo proprio dai giallorossi di mister D’Alessandro che al “Celeste” vengono superati dal Modica di mister Filicetti, allenatore e ancora oggi regista di spessore. Il match è vibrante e in avvio sono i padroni di casa a sfiorare il gol prima con Calarco e poi con D’Angelo. Il Modica risponde proprio con Filicetti, che impegna Durante in un paio di circostanze. Il primo tempo, comunque, si conclude a reti inviolate. Ad inizio ripresa gli ospiti passano. Una conclusione sporca di Filicetti sugli sviluppi di un calcio piazzato innesca Okolie che non sbaglia, 0-1. La reazione dei messinesi si spegne sul nascere perché poco dopo il 20′ della ripresa viene espulso tra i locali Munafò. Il Modica, in superiorità numerica, potrebbe anche raddoppiare ma Durante evita la beffa. Nonostante ciò, il Città padrone di casa deve arrendersi ai rossoblù ospiti, a Messina finisce 0-1.

Sorte migliore tocca all’Igea Virtus di mister La Spada. Al “D’Alcontres” di Barcellona P. G. i locali hanno infatti la meglio su un ostico Paternò dopo una partita molto dura. Il primo tempo è equilibrato. L’Igea parte meglio e si rende pericolosa con Genovese, mentre gli ospiti rispondono nella seconda parte della prima frazione con Carbonaro. Pari e patta e si passa al secondo tempo, che si apre benissimo per gli igeani. Biondo serve Crinò che beffa la retroguardia ospite e supera Polessi in uscita, regalando il vantaggio ai padroni di casa. Il Paternò prova a rimontare ma i barcellonesi tengono bene in difesa e portano a casa i primi tre punti del torneo grazie al gol del loro uomo più rappresentativo.

Al “Bacigalupo” di Taormina, intanto, va in scena il derby tra i biancoazzurri jonici e il Milazzo di mister Lorenzo Alacqua. I milazzesi vanno ad passo dal gol al 17′ quando Frisenda, a botta sicura, vede respingere il suo colpo di testa sulla linea da un difensore locale. Il bomber ex Orlandina si rifà poco più tardi. Dopo una punizione battuta da Camarda, il centravanti di Crotone ancora di testa anticipa tutti e realizza lo 0-1 rossoblù. L’incontro non regala grosse emozioni fino al 58′, quando Gallucci costringe Di Dio agli straordinari per salvare il risultato. Il Taormina ci crede e spinge con convinzione ma all’84’ Venuti, con una delle sue straordinarie giocate, trova il capolavoro che vale lo 0-2 definitivo. Il Milazzo sbanca così Taormina dopo quasi quarant’anni di attesa, per un esordio in Eccellenza col botto.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close