monastra

Il Rocca si presenta con la quaterna

monastra

Capri Leone  –  Si presenta subito da corsaro l’USD Rocca di Capri Leone nella prima partita del campionato di Promozione giocata a Palermo. Non era pronosticata tra le più semplici da giocare al debutto anche in considerazione della forza dichiarata dell’avversario. Alla fine però il Cus Palermo,a parte qualche individualità, si è dimostrato nettamente inferiore. Merito dei ragazzi di Mr. Ferrara, che hanno interpretato bene la gara, pur con qualche amnesia difensiva che è servita in realtà a ravvivare una gara già chiusa nella sua seconda parte. Era in dubbio la presenza in campo di Tonino Mento, recuperato comunque in extremis. Dopo i primi 20 minuti di studio, giocati a ritmi lenti, l’acuto arriva proprio dal centrocampista, che pennella alla perfezione una punizione dal limite sotto l’incrocio. Palla morbida nell’angolo alto, il portiere Romano si tuffa invano. Il Cus Palermo rintanato nella sua metà campo, è costretto adesso ad alzare il baricentro, prestando il fianco al rapido contropiede del Rocca. Infatti, al 29’ Monastra in velocità serve Cannavò che supera un avversario e converge per calciare da limite, sul pallone ribattuto dalla difesa, il più lesto è Giovanni Milia, freddo nel mettere in porta il doppio vantaggio. La partita è in pieno controllo dell’USD Rocca: l’unico pensiero è l’infortunio accorso a Mariano Russo, che lo costringe al 40’ ad abbandonare il terreno di gioco per far posto a Scolaro. Quasi allo scadere Ferrara per il Cus cade in area e reclama un calcio di rigore non assegnato dall’arbitro.

Nella ripresa non cambia il canovaccio tattico. Gli ospiti mantengono un atteggiamento accorto con Mento orami posizionato qualche metro indietro a protezione della difesa. Come se non bastasse, gli uomini di Ariete, successivamente, si fa più difficile per l’inferiorità numerica dovuta all’espulsione di Quartarano, reo di una manata rifilata a Cannavò, poi sostituito da Santino Biondo. Il tempo di scompaginare la difesa avversaria prima di dare sfogo all’esultanza di Longo, libero di calciare a botta sicura lo 0 – 3. Tutto facile adesso, ma l’USD Rocca vuole ravvivare una partita chiusa consegnando a Rizzo il comodo 1-3. Al 77’ Biondo sfrutta il perfetto assist di Milia per ristabilire la triplice distanza. Sul finire di gara un’altra incertezza difensiva regala all’attaccante Ferrara il definitivo 2 a 4. Partita ricca di gol che alla fine dispiacciono anche all’USD Rocca di Capri Leone che dovrà eliminare gli errori, pagati sempre con una rete subita. Come è normale che sia alla prima del torneo c’è ancora da lavorare, ma la strada intrapresa è quella giusta.

 

Cus Palermo – Rocca di Capri Leone 2- 4

 

Marcatori 21′ Mento, 29′ Milia, 55′ Longo, 65′ Rizzo (Cus), 77′ Biondo, 83′ Ferrara (Cus).

 

Cus Palermo

Romano, Di Giovanni, Quartarano, Correnti ( 61’ Picone), Cannova, Ragusa, Vassallo, Delisi ( 57’ Cossentino), Ferrara, Rizzo ( Di Franco), Melville

A disposizione:Jalamone, Abisso, Di Franco, Castigliola, Cossentino, Pirone

Allenatore: Marco Aprile

Usd Rocca di Caprileone

Caserta, Miano, Mondello (73 Smirilgia), Protopapa, Mento, Russo ( 40’ Scolaro), Longo, Triolo, Cannavò ( (64’ Biondo), Monastra, Milìa.

A disposizione: Maisano,Castrovinci, Di Giandomenico, Barca,

Allenatore: Pasquale Ferrara

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close