orlandina-in-ritiro

Oggi la presentazione dell’Orlandina Calcio, domenica derby di coppa

orlandina-in-ritiro

Capo d’Orlando – Alle ore 20 di questa sera, in piazza Matteotti a Capo d’Orlando, l’Orlandina Calcio 2014/2015 targata Viktor Pasul’ko verrà presentata alla stampa e ai tifosi. La serata dedicata alla formazione paladina del presidente Massimo Romagnoli, pronta al secondo campionato consecutivo in Serie D, sarà condotta dal giornalista di Antenna Sicilia Umberto Teghini. Nell’occasione sarà inoltre presentata in anteprima la campagna abbonamenti per la nuova stagione calcistica.

Dopo la presentazione, il pensiero della compagine biancoazzurra andrà a domenica e al derby di Coppa Italia Dilettanti contro il Due Torri, sfida che verrà disputata al “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando sotto la direzione del signor Fichera di Catania. L’Orlandina arriva alla sfida di coppa dopo una settimana di lavoro a Torre del Grifo e la vittoria in amichevole per 1-0 contro la Primavera del Catania firmata Quotschalla. Intanto, alla corte di Pasul’ko e Mazzullo è arrivato  l’esperto difensore Santo Matinella, 38enne ribarese con grandi trascorsi in C1, C2, D ed Eccellenza.

Si prepara al derby anche il Due Torri di mister Venuto che, dopo aver superato nel turno preliminare il Roccella per 1-0 con un gol di Dalì, ha definito gli ingaggi dei giovani difensori Gabriele Ragusa e Stefano Acquaviva. Ragusa, difensore mancino classe 1996, può ricoprire sia il ruolo di centrale di difesa che di terzino sinistro, è nato a Palermo ma è cresciuto calcisticamente nel settore giovanile del Siena, club con cui lo scorso anno è stato uno dei protagonisti della formazione Primavera. Acquaviva, classe 1995, è un difensore forte fisicamente e dotato di buona tecnica, può ricoprire qualsiasi ruolo del reparto difensivo con grande affidamento. Lo scorso anno ha disputato il campionato Primavera con l’Avellino, prima ancora un anno nel settore giovanile del Parma e due anni nel Varese giocando, nel 2013, il Torneo di Viareggio con la compagine Primavera guidata da Stefano Bettinelli, attuale tecnico della prima squadra varesina.

La partita di domenica si preannuncia molto equilibrata, come spiega anche l’ex consigliere dell’Orlandina Maurizio Casilli, partito per vivere la sua nuova esperienza come osservatore dell’Inter ma sempre vicino alle vicende del calcio nostrano: «Sarà una partita dura per entrambe le squadre. L’Orlandina ha molto talento ma deve ancora registrarsi e capire come procede il lavoro svolto fino ad oggi da mister Pasul’ko. Sul lungo periodo, l’impatto dei giocatori con l’ambiente sarà determinante. Il Due Torri è una squadra forse con meno individualità rispetto ai paladini ma complessivamente molto buona e guidata da un grandissimo allenatore. Non mi stupirei se i biancorossi chiudessero il prossimo campionato di Serie D nella parte sinistra della classifica. Vedo i i pirainesi come la rivelazione dell’anno. Seguirò le vicende delle messinesi da lontano, sperando che il calcio siciliano possa risorgere e tornare ai fasti di un tempo».

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close