comunerocca1.jpg

Approvate le tariffe e aliquote di Imu, Tari e Tasi

comunerocca1.jpg
Capri Leone –
Il consiglio comunale di Capri Leone si è riunito per approvare le tariffe e le aliquote relative alla Tari, Tasi e Imu. A seguito dell’incontro, che si è tenuto mercoledì scorso, il primo cittadino caprileonese Bernardette Grasso, ha voluto stilare un resoconto dei dati emersi. Di seguito pubblichiamo integralmente il comunicato stampa a firma della Grasso:

“Per quanto concerne la TA.RI. si comunica che, per l’anno 2014, sulla scorta dei dati emersi dall’approvazione del piano finanziario, i costi pertinenti alla gestione del servizio di nettezza urbana si sono ridotti di circa il 20% rispetto al precedente anno 2013. Emerge, pertanto, una conseguente e positiva riduzione sulle bollette TA.RI. (Tassa Rifiuti) su tutta l’utenza del Comune di Capri Leone. Inoltre, sempre riguardo la TA.RI., rispetto a quelle già previste per il 2013, sono state aggiunte le seguenti altre riduzioni: Per i nuclei familiari che presentano, nel loro interno, uno o più portatori di handicap di cui all’art. 3, comma 3, Legge n. 104/92 – riduzione pari al 30%; Riduzione (in accoglimento all’emendamento proposto dalla minoranza consiliare) a favore degli anziani a partire da anni 65 (capo famiglia o coniuge dello stesso) con nucleo familiare così come sotto specificato: 3 o più persone con reddito ISEE non superiore a Euro 15.000 – Riduzione del 20%; 2 persone con reddito ISEE non superiore a Euro 12.000 – Riduzione del 30%; 1 persone con reddito ISEE non superiore a Euro 6.500 – Riduzione del 40%; Per ciò che pertiene la TA.S.I., destinata a coprire i costi relativi alla gestione dei Servizi Indivisibili Comunali (Pubblica illuminazione e relativa manutenzione – manutenzione ordinaria strade), sono state previste le seguenti aliquote: Aliquota ordinaria: 1‰ (seconde case, magazzini, ecc.); Aliquota abitazioni principali e pertinenze: 1‰ Aliquota terreni edificabili 1,5‰ Per le abitazioni principali e relative pertinenze, sempre ai fini della TA.S.I., è stata prevista una detrazione di Euro 200 la quale ne favorisce l’esenzione totale per quasi tutte le prime case non appartenenti alle categorie cosiddette “di lusso”. Le predette categorie “di lusso” saranno, comunque, ugualmente beneficiarie della detrazione di Euro 200. Dunque, rispetto allo scorso anno, i proprietari di prime case si vedranno completamente sgravati dei costi per i servizi indivisibili comunali che, per il 2013, sono stati pagati allo Stato all’interno della bolletta rifiuti (ex TARES oggi TA.RI.). In ogni caso (come si legge sopra), per tutte le altre tipologie di immobili (seconde case, magazzini, terreni edificabili ecc.), le aliquote sulla TA.S.I. sono state mantenute ampiamente al di sotto del limite massimo (2,5‰) fissato dalla legge. Un ulteriore beneficio è stato previsto per gli immobili destinati a negozi e laboratori (cat. C1 e C3) nei confronti dei quali è stata prevista un’aliquota TA.S.I. dello 0,90‰. Per quanto riguarda l’IMU sono state prevalentemente confermate le regolamentazioni dello scorso anno, così come è stata confermata  l’aliquota del 7,6 ‰. Inoltre, è stato riconosciuto il beneficio di “prima casa” anche ai proprietari di abitazioni aventi residenza all’estero. Le scadenze di tutti i tributi sono le seguenti: IMU: Acconto: 16 Giugno – Saldo: 16 Dicembre
TA.SI.: Acconto: 16 Ottobre – Saldo: 16 Dicembre TA.RI.: 30 Settembre 2014 (1° Rata) – 30 Novembre 2014 (2° Rata) – 30 Gennaio 2015 (3° Rata) – 30 Marzo 2015 (4° Rata); Eventuale pagamento unica soluzione: 30/09/2014.

Alla luce di quanto sopra esposto, traspare la chiara intenzione dell’Amministrazione Comunale di volere operare nell’ottica di un risparmio notevole a vantaggio della popolazione caprileonese e ciò nonostante il grave momento di crisi che ci attanaglia e le sempre minori risorse destinate agli Enti Locali. Questo a dimostrazione che attraverso una gestione mirata e oculata della cosa pubblica, quando è possibile, nel nostro Comune si cerca di andare incontro alle esigenze dei cittadini nel tentativo di non gravare eccessivamente sui conti e sulle tasche delle famiglie, specie per ciò che interessa le spese di tassazione. Infatti, l’obiettivo finale,  continua a rimanere quello di abbattere ulteriormente, per l’anno venturo, i costi riguardanti la raccolta dei rifiuti.”

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close