Tusa.

Volontà di donare gli organi sulla carta d’identità

Tusa.

Tusa – Dichiarare la propria volontà di donare organi e tessuti al momento del rilascio della carta d’identità presso l’ufficio anagrafe del Comune di Tusa è ora possibile dopo l’approvazione all’unanimità dell’ordine del giorno proposto dal Consigliere Serruto Pasquale in occasione dell’ultima seduta del Consiglio Comunale.

“Tusa probabilmente, in base ai dati visibili sul sito del SIT (https://trapianti.sanita.it/statistiche/PEdichdett.asp)  sarà il 20° Comune in Italia ed il primo in Sicilia ad attivare la procedura che offre la possibilità ai residenti di esprimere la propria volontà di donare gli organi e tessuti al momento del rilascio o del rinnovo della carta d’identità” – spiega il Consigliere – “è un primo passo per un cambiamento culturale sul tema della donazione degli organi e un modo per aumentare il numero dei potenziali donatori. Donare gli organi è un atto di amore nei confronti della società ed è un modo per esprimere il proprio impegno civico”.

La possibilità di prolungamento della vita o della restituzione della salute attraverso la pratica del trapianto di organi o di tessuti da donatori compatibili rappresenta ormai da anni una delle eventualità più importanti offerte dalla medicina.

La dicitura di donatore sui documenti d’identità consente anche una più rapida individuazione dei donatori e snellisce l’iter nei casi di estrema urgenza.

Tutto il consiglio comunale ha sottoscritto quest’importante ordine del giorno ed ora dovrà seguire tutta la fase burocratica che porterà l’Amministrazione all’attuazione del progetto. Attraverso questa procedura l’ufficio preposto comunicherà direttamente al SIT (Sistema Informativo Trapianti) la volontà del singolo cittadino.

Grande la soddisfazione del Sindaco, Angelo Tudisca, che, nel corso della seduta, ha dichiarato che “la delibera approvata dal Civico consesso, oltre che di grande valore civile, dimostra che i consiglieri comunali non si limitano a ratificare gli atti proposti dalla Giunta ma lavorano ogni giorno per fornire sempre nuovi ed innovativi servizi ai cittadini che arricchiscono l’intera comunità, puntando l’attenzione a temi di rilevanza primaria quale il diritto alla salute. Spero che il nostro deliberato possa essere seguito da altri Comuni. Con orgoglio affermo che in materia di donazione di organi e di tessuti LA SICILIA COMINCIA DA TUSA, assumendo il ruolo di guida nella nostra Regione. Vogliamo che Tusa sia il primo comune ad essere inserito nel SIT”.

Con il medesimo ordine del giorno è stato istituito il registro dei testamenti biologici e disposizioni di fine vita. I cittadini interessati potranno indicare la loro volontà di essere o meno sottoposti a trattamenti medici, se al momento della morte vogliono o meno disporre dell’assistenza religiosa e le modalità del rito, se il proprio corpo sia o meno cremato e che vengano o meno donati i propri organi.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close