di carlo

E’ Gennaro Di Carlo l’assistant coach dell’Orlandina

di carlo
Capo d’Orlando –
Orlandina basket è lieta di annunciare di aver raggiunto l’accordo per l’ingaggio di Gennaro Di Carlo con l’incarico di assistant coach. Si completa così lo staff tecnico della stagione 2014/15 che sarà così composto: Giulio Griccioli (head coach), Gennaro Di Carlo e David Sussi (assistant coach).

Orlandina Basket ringrazia l’allenatore e l’uomo Giuseppe Foti per il grande impegno e per la dedizione profusi nella passata stagione e gli augura la migliori fortune per il prosieguo della sua carriera professionale.

Gennaro Di Carlo, nato a Santa Maria Capua Vetere il 28 agosto del 1973, dopo aver fatto parte da giocatore del settore giovanile della Juve Caserta, ha iniziato la sua attività d’allenatore con le selezioni under della stessa società. Nel vivaio casertano da capo allenatore raggiunge più volte le finali nazionali ed entra nello staff tecnico delle rappresentative nazionali giovanili come assistente. Può vantare esperienze nella pallacanestro femminile come head coach delle Pantere Basket nel 1997/98 e del Rende nel campionato 1998/99, prima di ritornare sulla panchina di Caserta in qualità di assistant coach della prima squadra. Dopo il ritorno a casa va a ricoprire il ruolo di capo allenatore in DNB a Maddaloni e fa il vice nel settore giovanile del settore squadre Nazionali. I buoni risultati conseguiti gli valgono la chiamata della Lottomatica Roma in serie A maschile dove sarà il vice di coach Nando Gentile e poi in seguito di coach Boniciolli.  Nel massimo campionato affianca anche coach Finelli a Montegranaro per due stagioni (2007/09) e una di esse passa alla storia come la miglior stagione in assoluto della Sutor (4º posto e conseguente raggiungimento dei playoff scudetto), mentre in LegaDue ha esperienza da assistente allenatore a Imola. Nel 2010/11 forma con coach Griccioli a Scafati uno staff tecnico giovane e ambizioso e in Campania il duo, che si ritrova oggi all’Upea, raggiunge i playoff, terminando al quarto posto in classifica, ma fermandosi ai quarti di finale. Nell’anno seguente, 2011/12, inizia come assistente di coach Scotto a S.Antimo, ma dopo un avvio non esaltante e l’esonero di Scotto, gli viene affidata la panchina e il ruolo di capo allenatore fino al termine del campionato. Con Di Carlo alla guida, S.Antino ottiene una salvezza che poche settimane sembrava un miraggio. Nell’estate 2012 torna a Scafati per una breve parentesi, mentre chiude il 2013/14 da capo allenatore a Treviso.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close