pergolato con glicine

Siglato l’accordo tra ESA e Fondazione

pergolato con glicine
Capo d’Orlando –
 Il presidente della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, Giuseppe Benedetto, e il commissario dell’Esa, Ente sviluppo agricolo, Francesco Calanna, firmano oggi una convenzione, grazie alla quale sarà possibile riqualificare l’intero fondo di proprietà dell’ente voluto nel 1970 da Casimiro Piccolo.

È un momento storico, perché grazie a questo accordo, sarà possibile il recupero integrale degli oltre 21 ettari di parco, dell’agrumeto, dell’uliveto, di tutte le campagne, nonché la manutenzione ordinaria e straordinaria del “giardino storico” di Villa Piccolo, a Capo d’Orlando.

Grazie alla convenzione, infatti, l’Esa si impegna a curare la manutenzione ordinaria e straordinaria agricola dell’intero fondo rustico di proprietà della Fondazione, compreso il parco gentilizio aperto al pubblico antistante la casa-museo.

L’Esa, inoltre, potrà avviare progetti di ricerca, sperimentazione, formazione anche in collaborazione con Università regionali e nazionali.

Tutti i prodotti agricoli ricavati dalla coltivazione del fondo saranno congiuntamente devoluti in beneficienza, in conformità a quanto previsto dall’apposito regolamento dell’Esa.

La Fondazione concede in cambio, in comodato d’uso gratuito all’Ente sviluppo agricolo, per i propri scopi istituzionali, l’immobile di circa n.260 mq attualmente occupato dall’Asp.

E l’Esa potrà, d’intesa con la Fondazione e concordandone le date, organizzare a Villa Piccolo manifestazioni scientifico-culturali, corsi di formazione, incontri con i dipendenti e con imprenditori agricoli per attività di divulgazione agricola. Per far questo, potrà utilizzare, sempre concordandola con la Fondazione, la sala convegni, il parco e la struttura polivalente, attualmente in via di completamento.

Un accordo, grazie al quale il grande fondo rustico di Villa Piccolo potrà essere curato come merita, attraverso il ripristino dei viali interni, dei camminamenti e delle colture originarie. Un’iniziativa, che dà piena attuazione allo statuto della Fondazione Piccolo, che prevede fra i suoi scopi prioritari lo sviluppo dell’agricoltura e degli studi agrari, così come voluto fortemente da Agata Giovanna Piccolo di Calanovella. Un risultato, quello di oggi, che conferma ancora di più, la vicinanza della Fondazione presieduta da Giuseppe Benedetto al territorio, per una sempre migliore fruizione di Villa Piccolo e la sua piena valorizzazione, quale luogo di eccellenza nel panorama culturale siciliano e nazionale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close