20140621_202958

VI edizione dell’Infiorata torrenovese

20140621_202958

Torrenova –  Si sono svolti ieri con una buona partecipazione di privati cittadini e associazioni, i lavori di esecuzione degli artistici tappeti di fiori, che ogni anno in occasione della festività del “Corpus Domini”, colorano la ridente cittadina. I ragazzi della nuova Pro loco che anche quest’anno si sono attivati dal punto divista organizzativo sono riusciti a coinvolgere sia gruppi parrocchiali ed associazioni che privati cittadini, di tutte le fasce di età, con una naturale maggiore di preponderanza delle fasce giovanili.

“Realizzare un tappeto di fiori non è facile “-dichiarano alcuni operosi cittadini- “ma lo si fa con amore, torni a casa con ginocchi e schiena dolorante , con la soddisfazione di avere creato un opera d’arte che accoglierà il Santissimo durante la processione” .

Storicamente l’Infiorata è una festa strettamente collegata alla celebrazione cristiana del Corpus Domini e le sue origini risalgono al XIII secolo, quando in occasione della Processione del SS. Sacramento “si spargevano alla rinfusa dei fiori a piene mani”. Il 29 giugno 1625, poi, a Roma, nella Basilica Vaticana, per iniziativa di Benedetto Drei, Capo della Floreria Apostolica, per dare maggiore lustro alla Festa di San Pietro e Paolo, ebbe inizio la tradizione di decorare la chiesa con fiori disposti a mosaico, usanza questa che si estese in molti paesi cattolici, man mano anche al di fuori delle chiese. Lo scopo è quello di  preparare un votivo letto morbido e profumato che i fedeli allestivano, allora come ora, al Santissimo Sacramento, esposto e condotto in processione per le vie cittadine, durante la festività del Corpus Domini.

20140621_203308

I soggetti religiosi scelti, dal volto di Madre Teresa, alla rappresentazione del corpo di Gesù, dalla crocifissione ai bambini e la loro prima comunione, colpiscono tutti in bellezza e maestria di esecuzione e si estendono nel primo tratto della via Mazzini di fronte alla piazzetta della croce, restaurata questo inverno, Saranno visitabili tutta la giornata di oggi. Il momento più significativo: ossia il passaggio dell’Ostia divina, avverrà durante la processione che si svolgerà intorno alle 18:30. Dopo il passaggio, Don Maurizio si soffermerà sull’altare ligneo ed essenziale, che ogni anno viene preparato dal gruppo Scout e che chiude lo spazio espositivo dell’infiorata, per riflettere sulla festività e per ringraziare tutti i partecipanti.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close