foto 2

Ufficializzato il Gruppo consiliare di Forza Italia

foto 2

Capo d’Orlando – Nella sala consiliare Falcone e Borsellino di Capo d’Orlando, i consiglieri Rosario Abate e Daniela Trifilò hanno ufficializzato alla stampa il passaggio a Forza Italia. Un transito fisiologico del gruppo consiliare nella logica della trasformazione del PDL. Un atto dovuto per i due consiglieri che siedono al tavolo della minoranza in Assemblea. Alla conferenza, presieduta  dall’on Massimo Romagnoli,  hanno partecipato in segno di vicinanza del partito: Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Ars. e  i deputati regionali Santi Formica e Roberto Corona.

forzaitalia2
Rosario Abate

Il primo a prendere la parola è stato Rosario Abate che, dopo i ringraziamenti per la partecipazione della stampa e simpatizzanti, ha puntualizzato alcune tratti del suo mandato elettorale ed in particolare l’impegno, insieme alla collega Trifilò, a chiarire e risolvere l’intrigata faccenda dei precari del Comune in sciopero da una settimana. Il gruppo di Forza Italia chiederà infatti la rivisitazione della pianta organica in vista della possibilità della esternalizzazione dei servizi. Inoltre proseguirà l’azione di controllo sul Bilancio Comunale, consuntivo e di previsione, con particolare riguardo alla necessità del mantenimento del credito residuo, non sempre esigibile. Infine ha già annunciato che a settembre ci potrebbero essere delle importanti novità. Duro attacco dei deputati presenti nei confronti dell’attuale governo regionale, considerato non adatto alla gestione di una situazione grave sul fronte politico ed economico. Santi Formica auspica una chiusura anticipata della legislatura Crocetta, senza dimenticare il proprio apporto, anche per Capo d’Orlando, con la legge regionale n. 226 sullo sblocco di porticcioli turistici. L’on Marco Falcone amplia le problematiche anche alla cronica incapacità di spesa dei finanziamenti provenienti dall’Unione Europea.

dario peterniti
Dario Paterniti

Sono lontani i tempi in cui a Capo d’Orlando il centrodestra faceva incetta di voti; il lavoro per riprendere una certa credibilità elettorale è ancora lungo. La nuova dirigenza in verità sta provando a riallacciare il rapporto con il corpo elettorale. I vecchi esponenti del PDL che, per anni hanno contribuito alla solidità del centrodestra orlandino, stanno a guardare il nuovo che avanza, che non si stacca però dai soliti noti. Di questo avviso è l’esponente di Forza Italia Dario Peterniti che non accetta in sede al partito alcune “logiche stantie”. Invece di indire così fatte conferenze, sarebbe stato più utile – aggiunge Paterniti – invitare le parti civili e i gruppi giovanili che hanno permesso un risultato elettorale ancora accettabile alle ultime elezioni europee. Una nota stonata per l’on Massimo Romagnoli, che dovrà ricostruire una base di consenso su nuove idee per il partito e per Capo d’Orlando.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close