siringhe2

Siringhe in spiaggia

siringhe

Capo d’Orlando – Gino Paoli fu forse ispirato dalla spiaggia del Borgo di San Gregorio nella scrittura di “Sapore di Sale” . A distanza di anni, la bellezza del posto non si discute, il Borgo è sempre li, di sabbia però ce n’è decisamente meno. Quella poca spiaggia deve essere tutelata e rispettata dalle istituzioni competenti e dalla buona educazione. Per un paese che deve destagionalizzare il turismo, a giugno la zona balneare però deve essere pronta e pulita. Purtroppo a metà di questo mese, gli amanti del mare stanno cominciando a popolare la spiaggia, ma rischiano di trovare brutte sorprese. Alcune siringhe sono state avvistate, pericolose e angoscianti, per tutti quelli che vogliono distendere i propri teli da mare proprio sulla spiaggia del Borgo. Un peccato rovinare lo spettacolo che la natura offre e soprattutto rovinarsi le vacanze. Le correnti trasportano e depositano, tutto vero; però quanto meno a giugno la spiaggia dovrebbe presentarsi già con il vestito buono.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close