casilli

Trent’anni di Festival e non sentirli

casilli
Capo d’Orlando – Dopo il festival di Napoli, la kermesse canora condotta da Aldo Casilli è la più longeva del Sud Italia. Il Festival dei Nebrodi è sempre fedele a se stesso. Da una telefonata per una esibizione a richiesta ne “Il Musichiere” negli anni 80 a Canale 31, condotto sempre da Aldo Casilli, è nata l’idea che è ormai un’appuntamento costante da trent’anni, per gli amanti della musica e per la scoperta di nuovi talenti in tutta la Sicilia. Quest’anno è stato anche amarcord, con il ritorno sul palco di alcuni dei vincitori delle passate edizioni. Immagini di repertorio sullo sfondo, in un tuffo sempre piacevole nel passato per chi al tempo c’era tra il pubblico.

ioppolo

Aldo Casilli con l’inseparabile, sempre più brava, Eriminda Ardizzone e le sorelle Chiara e Tiziana Ceralo hanno portato a termine un’ edizione con una soddisfacente qualità artistica, impreziosita da ospiti dal valore confermato nel tempo. Solo per citarne alcuni: dal vincitore della prima edizione Salvatore Ioppolo con “Margherita” di Riccardo Cocciante, Mimmo Bonfiglio che vinse nel 1989 con la celebre “Birre calde, donne di ghiaccio”, il duo Salvatore e Lucia Ioppolo, vincitori nel 1992 Marzia Iannaci che trionfò nel 2003; Katia Mastrolembo;  la plurivincitrice Rosita Fiocco; le sorelle di Longi Cettina e Valentina Fabio, sino al cantautore orlandino Massimo Librere, al quale lo scorso 21 maggio, presso la sala stampa della Camera dei Deputati a Montecitorio a Roma, è stato conferito un premio per il suo impegno sul territorio a favore di una cultura di pace, legalità, giustizia e solidarietà.

librere

Per le due categorie in gara,  la giuria ha così deciso: per il settore Edite ha trionfato il duo composto da Carmelo Arena e Benedicta Nicotra,che hanno interpretato “Stardust” di Mika e Chiara Galiazzo.  Meritato primo posto anche per la capacità di tenere il palco e la semplicità nel coinvolgere il pubblico.

edit 1

Al secondo posto Sara Vetrano, con “Real all about it” di Emil Sandè, esibizione  ricca di carica emotiva. Terza classificata Chiara Castelluzzo, “Per tutta la vita”, completa un podio condivisibile. Per il settore inedite ha trionfato la diciannovenne Federica Puliafito, di Merì, con dal “Resto in piedi”, con il bellissimo arrangiamento degli Atmosferra Blu.

1-inedite4

Al secondo posto  Giusy Muffari con “Meraviglioso amore”,  grande performance e una canzone che si farà apprezzare.

inedit 2

Al terzo posto un altro messinese, il quindicenne Mikael Bonaffini, che ha interpretato “Mi sei entrata nel cuore”. Canzone molto orecchiabile e cantata con fare scanzonato e  divertente.

inedit3

I premi collaterali sono stati assegnati a: Premio critica giornalistica: Sara Vetrano; Premio personaggio televisivo: Gaetano Venuto; Premio rivelazione: Anna Schepis Premio migliore interpretazione: Lidia Mangiapane. Premio Giovani assegnato alla quindicenne Giuliana Scaffidi Fonti. Il premio Tano Cuva è stato conferito al campione del mondo di motocross Tony Cairoli.

tiziana-erminda

Una bella edizione che soprattutto nella serata della finale ha ottenuto una buona partecipazione di pubblico. Una Kermesse sempre fedele a stessa e forse anche per questo continua a piacere.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close