Triche_Upea

L’Orlandina è travolta da Trento e perde gara 1 di finale

Triche_UpeaL’Orlandina non riesce a far sua gara 1 e cade a Trento con il punteggio finale di 91-78.

I paladini subiscono una squadra che indirizza la partita sin dai primi minuti grazie all’ottima precisione al tiro, tentano più volte di riavvicinarsi, ma Trento riesce sempre, con grande energia, a frenare le rimonte degli ospiti e a mantenere il vantaggio per tutta la durata del match.
Gara 1 è di Trento, ma è ancora lunga e martedì alle 20.30 l’Orlandina scenderà di nuovo sul parquet del PalaTrento per tentare di ribaltare il fattore campo. Sarà necessario un approccio diverso e più convinto, ma la squadra di coach Pozzecco ha già dimostrato in regular season che nessun avversario è imbattibile.

I primi punti della gara sono di Nicevic, ma Elder mette la tripla del 3-3. I paladini sono carichi, Trento deve ancora scaldare i motori e con Soragna e Archie l’Upea va sul +5 (9-14). Ma serve poco a Trento per entrare in partita e i ragazzi di coach Buscaglia iniziano a giocare come sanno, realizzando un parziale di 13-0 con altissime percentuali al tiro: le due bombe di Triche e l’appoggio di Pascolo spediscono Trento sul +8 (22-14). Archie corregge in tap-in il tiro di Nicevic, ma Baldi Rossi continua a punire la difesa paladina con la tripla del +9 Trento. Arriva anche il momento di Mays che, sfidato da Forray, mette la tripla che riporta l’Upea sul -6 (27-21). La difesa degli ospiti costringe Trento a giocare l’ultimo posssesso della frazione in un secondo e mezzo, ciononostante Pascolo riesce a prendere e a trovare la tripla di tabella chiudendo il primo parziale dal punteggio altissimo (ben 59 punti segnati in un quarto), con i padroni di casa avanti di 9 lunghezze (34-25).

In avvio secondo quarto Benevelli prova a dare uno scossone ai suoi, recupera in difesa e vola a schiacciare ad una mano in contropiede (34-27). Le difese sono intense, le due squadre non riescono a trovare la retina finche Trento, con Spanghero, Forray e Fiorito inizia a bombardare dall’arco (43-27). Dal lato opposto Archie tenta più volte di infilarla dentro da sotto, coach Pozzecco reclama un fallo che non viene fischiato e con stizza si toglie la giacca e la lancia in panchina: il gesto gli costa un fallo tecnico. Forray realizza entrambi i tiri liberi a sua disposizione e Trento è sul massimo vantaggio, +18 (45-27). Per i paladini è l’occasione giusta per riprendere in mano la gara: Basile recupera in difesa e Mays chiude il contropiede con la tripla del -15 (45-30). Le percentuali di Trento calano drasticamente e il parziale dell’Upea, guidata da Archie e Nicevic, è di 14-2. L’Orlandina è di nuovo sul -6 (47-41), ma Spanghero sblocca i suoi con la tripla. L’Orlandina può sempre contare sui suoi veterani, Nicevic appoggia il -7 e Spanghero manda le squadre negli spogliatoi sul 52-43.
trento_upea

Al rientro Pascolo e Triche spediscono Trento sul +13, Nicevic accorcia su assist di Archie, ma Triche batte troppo facilmente la difesa del lungo croato e Pascolo approfitta della distrazione di Portannese rubandogli la palla e appoggiando facilmente al tabellone. I paladini sono in bambola, non riescono più a superare la difesa dei padroni di casa, che possono riprendere facilmente il largo, attaccando in maniera precisa e organizzata andando sul +18 (67-49).
Dopo il time-out richiesto da Pozzecco i paladini, guidati da Nicevic, riescono ad accorciare fino al -14 (68-54). Lechthaler schiaccia chiamando la carica ai suoi, ma è importantissimo l’apporto di Laquintana, che penetra appoggiando il -12 e subisce il fallo in attacco da Spanghero, consentendo a Nicevic di mettere dalla sua mattonella il -10. Spanghero però frena gli entusiasmi dei paladini, chiudendo la terza frazione sul +13 in favore dei padroni di casa (73-60).

In avvio ultimo quarto Nicevic continua a suonare la carica ai suoi, ma Spanghero riporta i suoi sul +16 (78-62). Laquintana accetta la sfida lanciata da Spanghero e guida il tentativo di rimonta dei suoi, mettendo la bomba del -11 (78-67). Continua lo scontro Spanghero-Laquintana e il numero 45 di casa mette la tripla di risposta. La circolazione di palla dei trentini confonde la difesa ospite e ancora Spanghero, lasciato da solo, trova un’altra tripla. Mays prova a rispondergli, ma spara a salve e Forray realizza in contropiede un nuovo +17 Trento (86-69). Portannese trova il -15 dalla lunetta a 4 minuti dalla fine, Pozzecco rinuncia a provare a vincere la partita e schiera la panchina per far riposare i titolari in vista della gara di martedì. Forray allunga ancora, Benevelli mette un nuovo -14, Baldi Rossi sbaglia e Laquintana dal lato opposto segna e subisce il fallo di Spanghero mettendo il libero del -11. Gli ultimi punti della gara sono ancora di Spanghero, che chiude la gara sul 91-78.

Ai microfoni di LNP tv Coach Pozzecco fa i complimenti all’avversaria: “Trento ha fatto una partita eccezionale, è stata più brava di noi. Noi siamo stati poco energici e non siamo mai riusciti ad avvicinarci più di tanto, ma questo non è un risultato definitivo, era solo gara 1, già martedì c’è gara 2”.

Aquila Basket Trento – Upea Orlandina Basket 91-78 (34-25; 52-43; 73-60)
Trento: Triche 21, Pascolo 13, Baldi Rossi 9, Forray 20, Fiorito 3, Santarossa 2, Elder 3, Lechthaler 2, Spanghero 18, Molinaro n.e. Coach: Maurizio Buscaglia.
Orlandina: Basile 4, Soragna 3, Laquintana 10, Benevelli 8, Nicevic 24, Portannese 4, Mays 6, Archie 15, Valenti 2, Ciribeni. Coach: Gianmarco Pozzecco.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close